Giovanni Gaspari. Leggo nell’articolo di Massimo Falcioni al riguardo della nomina del  nuovo manager dell’area vasta. “In contemporanea tuttavia, lo stesso sindaco si lasciava andare ad un eloquente sfogo su Facebook: Diventiamo tutti cittadini di Fabriano, unica condizione per essere marchigiani di serie A”.

Per far capire meglio: “in contemporanea” significa che, ufficialmente, sull’argomento (Stroppa per Novelli) il primo cittadino si è sfogato sul social network ma non ha voluto “contemporaneamente” rilasciare dichiarazioni pubbliche alla stampa. Magari pensa che Facebook sia posta privata? La cosa mi appare così strana che stento a crederla vera.

Per due motivi: la sua frase su Facebook, al di là del contesto, significa che, secondo Gaspari, si “diventa marchigiani di serie A” a seconda della propria residenza o nascita e non per merito. E’ un po’ la sintesi della mentalità che, chi è iscritto ad un partito, è privilegiato rispetto ad altri che magari non hanno tessere politiche. Le sue dichiarazioni lo confermano. E cosa bella non è.

Sarebbe stato più giusto che su Facebook, o meglio di fronte a giornalisti con permesso di domanda, avesse dichiarato che tal Giovanni Stroppa non è persona valida mentre Antonio Maria Novelli lo è, facendo seguire le sue dichiarazioni dalle necessarie motivazioni. E’ la morte del merito che, a quanto pare, con i politici vale sempre meno. Argomento che i nostri lettori mettono spesso, e a ragione, in evidenza.

Senza contare che il sindaco di San Benedetto del Tronto, qualche tempo fa, ha accusato (minacciando la querela) Mario Narcisi (candidato sindaco alle ultime elezioni) di essere razzista perché aveva detto che è ora di farla finita con i sindaci non sambenedettesi in riferimento al fatto che lui, Gaspari, non ha radici sambenedettesi ma montedinovesi. Anche per Davarpanah Farnush, sempre per lo stesso motivo, ebbe da ridire con chi (non ricordo il nome) aveva collegato alcune critiche all’origine straniera dell”architetto iraniano, dirigente del Comune di San Benedetto del Tronto nel settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche.

Mi sembra una vera e propria Caduta nella rete. Mi viene un dubbio: colpa del sindaco o di chi lo consiglia?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 439 volte, 1 oggi)