CUPRA MARITTIMA – Per tirare le somme su come è andata la stagione e prepararsi al turismo nei prossimi mesi, a Cupra l’Amministrazione Comunale ha incontrato gli operatori turistici. Il confronto si è tenuto durante il pomeriggio di giovedì 15 settembre e oltre al presidente dell’Acot Elio Basili erano presenti diversi titolari e gestori di ristoranti, alberghi, chalet, campeggi, hanno partecipato anche i rappresentanti di alcune associazioni culturali e la Pro Loco.

Ad aprire il pomeriggio è stato il sindaco Domenico D’Annibali: “Sono soddisfatto per come è andata questa stagione, anche se non abbiamo ancora i dati ufficiali si è percepito un aumento del flusso turistico e se un ospite torna a Cupra è proprio grazie anche al lavoro di ognuno di voi. Per questo dobbiamo operare in sinergia. Ho notato infatti che c’è un po’ di scollegamento tra strutture e amministrazione, sembra che ognuno lavori per conto proprio e si prosegua ognuno per la sua strada. Ciò è sbagliato, dobbiamo invece coordinarci ed organizzare le azioni per poter offrire un prodotto turistico completo che fidelizzi il turista a tutto il territorio e non solo ad una singola struttura”.

“Ribadisco inoltre – ha concluso il sindaco – di tenere aperti gli esercizi fino a fine settembre. Stiamo tutti affrontando un periodo di crisi ma per cercare di uscirne la sola strada è la collaborazione ed il pensare sempre positivo. Il turismo è una delle attività economiche sulle quali puntare per creare occupazione e dobbiamo saper sfruttare al meglio le nostre risorse e le nostre capacità”.

Successivamente l’assessore al turismo Marco Malaigia ha illustrato insieme a Giovani Buttafoco della ditta Quasar, azienda che ha creato il “totem” Smic, la novità informatica di Cupra, alcuni dati relativi al turismo. Innanzitutto è stato notato che la novità è stata ben accolta dai turisti. Lo Smic infatti ha registrato ben 3.565 visite certe, ed è stato anche compilato il test relativo al turismo cuprense. Dal questionario compilato spontaneamente dai visitatori dello Smic è risultato che il principale mezzo di comunicazione attraverso il quale si sceglie Cupra come luogo di vacanza è il passaparola e che gli aspetti che più sono amati del nostro paese risultano il mare, la pista ciclabile e le bellezze dell’entroterra. Dalla postazione dello Smic inoltre sono state inviate circa 250 cartoline virtuali, mezzo che ha dato sicuramente visibilità a Cupra. Utilizzatissima la possibilità di accedere alla rete wi-fi: dal 19 luglio fino al 12 settembre sono risultate circa 1.400 richieste di collegamento. Il “totem” si è rivelato dunque uno strumento utilizzato ed apprezzato da turisti e non solo, con capacita ancora da sfruttare e potenziare.

A seguire, gli operatori turistici presenti hanno esposto le proprie opinioni sulla stagione appena trascorsa, facendo notare alcuni problemi risolvibili come ad esempio la pulizia di alcuni tratti del lungomare, la potatura delle piante, la lotta alle zanzare e maggiore attenzione nei parcheggi di fronte alle strutture. Infine Elio Basili, anche lui soddisfatto per l’andamento dell’estate, ha ricordato che l’Acot pratica da sempre la promozione durante tutto l’anno con sconti particolari.

Anche l’assessore alla Cultura Luciano Bruni è intervenuto per questa occasione, ricordando che turismo e cultura vanno a braccetto “soprattutto ora che siamo partiti con il Parco Archeologico. Una volta terminato infatti è nostra precisa volontà far arrivare studenti di tutte le età, da tutta Italia e anche dall’estero per studiare l’archeologia direttamente sul campo, si presume quindi ci sia un afflusso turistico durante tutto l’anno”. Gli incontri tra amministrazione ed operatori turistici proseguiranno nei prossimi mesi per ulteriori spunti di collaborazione tra le parti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)