PAZZI: Tra i tre gol realizzati quest’anno, questo è sicuramente il più importante anche se la gara di oggi, pur essendo un derby, in fondo era come una partita qualsiasi. Vittoria importantissima principalmente per il morale. Dopo lo 0-3 di Coppa Italia eravamo molto amareggiati, dobbiamo comunque fare ancora meglio, stasera ci godiamo la vittoria ma da martedì penseremo al Riccione. L’espulsione di Genchi? Sono cose che capitano: l’attaccante dell’Ancona mi ha pestato un piede e il segnalinee ha sbandierato subito. Genchi comunque lo conosco ed è, al di là  dell’episodio, un bravo ragazzo.
MENGO: L’importante è il risultato perché questi sono i primi tre punti che conquistiamo in partite ufficiali. Vincere soffrendo come oggi è ancora più bello. Cos’è cambaito rispetto allo 0-3 di Coppa Italia? Semplicemente che abbiamo un mese di preparazione in più ed abbiamo incominciato a conoscerci meglio. La vittoria di oggi dimostra che possiamo giocarcela con tutte le altre squadre del girone. Oggi purtroppo i nostri tifosi erano a casa, ma noi abbiamo voluto dimostrare tutto il nostro affetto nei loro confronti, andando ugualmente sotto al curva vuota per ringraziarli perché hanno sempre creduto in noi.
RUFFINI: Loro sono stati molto bravi a centrocampo. Gli spazi erano intasati e noi abbiamo cercato di aggirarli con gli esterni, tuttavia ci hanno imbrigliato lo stesso. Putroppo come sabato scorso a Civitanova abbianmo subito un’espulsione che non deve più accadere. Non dobbiamo comunque arrenderci, siamo solo all’inizio e i risultati prima o poi arriveranno.

PIGNOTTI (Presidente): I ragazzi mi avevano promesso questa vittoria subito dopo la sconfitta di Coppa Italia, hanno mantenuto la parola. L’importante ora è di non cullarci sugli allori ma metterci sempre la stessa rabbia che ho visto oggi in campo poi i risultati verranno di conseguenza

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 474 volte, 1 oggi)