ANCONA: David, Bertozzini, Gandelli, Ruffini, Tafani, Gagliardini, Guglielmi, Maiorano, Genchi, Costa Ferreira, Ambrosini. A disposizione: Allegrini, Maiorano, Ottonello, Cellottini, Gramacci, Lombardi, Santoni. Allenatore Favo.

SAMB: Di Vincenzo, Marini, Nicolosi, Gramacci, Puglia, Mengo, Zazzetta, Rulli, Pazzi, Di Vicino. A disposizione: Piagnerelli, Alessandrini, Storani, D’Agostino, Biondi, Voinea, Napolano. Palladini Allenatore

ARBITRO Marchesini (Sirizzotti-Peraino).

NOTE giornata calda, circa 30° C, ma cielo velato. Circa 2.500 spettatori, senza la presenza dei tifosi ospiti a causa dei divieti di orine pubblico. In silenzio, nei primi minuti, i tifosi dell’Ancona, che si girano di spalle con uno striscione: ideali e passioni non si tesserano.

PRIMO TEMPO

8′ Inizia all’attacco l’Ancona con la Samb un po’ in difficoltà, ma il duo Pazzi-Di Vicino è subito micidiale. Pazzi avvia l’azione, allarga sulla destra a Zazzetta, cross lungo ma sulla sinistra c’è Di Vicino, che controlla, alza la testa e dal fondo, all’altezza della linea dell’area di rigore, pennella un cross con il contagiri a centro area: dove c’è Pazzi che come un falco s’avventa sulla palla e di testa trafigge David. 0-1.

Ancona sistemata con il 4-4-2 e duo offensivo Genchi-Ambrosini. La Samb ha una difesa a 4 con Nicolosi esterno sinistro. Centrocampo a 3 in partenza, con Rulli centrale, Puglia a sinistra, Gramacci a destra, ma con Di Vicino e Cuccù pronti ad aiutare.

11′ Primo vero pericolo per la Samb: Ambrosini incorna di testa su cross dalla fascia destra, Di Vincenzo in tuffo devia in angolo.

16′ Ancona sempre all’attacco: stavolta è Genchi a raccogliere un rimpallo in area e a deviare di testa, ancora Di Vincenzo è bravo in tuffo a scongiurare il pericolo.

18′ Punizione di Di Vicino con vento a favore, ma la palla si alza troppo sopra la traversa.

19′ Ci prova Ambrosini, tiro dalla distanza rasoterra che non fa pericoli. L’Ancona ha giocatori di notevole potenza fisica e anche buona tecnica.

20′ Tiro di Cuccù dalla distanza, pallone fuori di un paio di metri.

22′ Ammonito Pazzi per un fallo veniale. Il pubblico di casa lo sta beccando da alcuni minuti perché consapevole della sua pericolosità, e difatti il direttore di gara ha estratto un giallo del tutto gratuito per una semplice spinta. Non ci risulta che lo stesso metro sia adoperato per falli ben più muscolari, come accaduto un minuto dopo con Guglielmi su Mengo.

25′ Pericolosissima la Samb con un’azione molto agile, lancio lungo di Zazzetta da destra a sinistra, Puglia è bravissimo di testa a servire Cuccù che entra in area e alza un pallonetto sul quale si avventa Di Vicino, che però commette fallo.

27′ Zazzetta ferma fallosamente Ambrosini che gli sguscia via sulla fascia destra. La Samb soffre quando i biancorossi anno a disposizione dello spazio. Ambrosini è scalpitante.

29′ Ancora Puglia si fa notare, ottima giocata sulla sinistra e cross basso che chiama Pazzi, anticipato in angolo all’ultimo. Subito dopo altro angolo per i rossoblu per una uscita sbagliata di David. E ancora altro angolo per la Samb su deviazione di un difensore di casa su angolo tagliatissimo di Di Vicino, la palla sfiora il palo. Ancona all’angolo, letteralmente.

36′ Molto incerto il portiere David nelle uscite. Intanto continuiamo a sottolineare la differenza nelle sanzioni per i falli di gioco: Pazzi toccato da dietro per la seconda volta, non succede niente.

40′ Una buona Samb quella di questo finale, con l’Ancona che non trova nessuno spazio né a centrocampo né in difesa. Cresce notevolmente Gramacci in questo finale, assieme a Cuccù.

45′ Finalmente un “giallo” anche per l’Ancona: Tafani interviene male su Pazzi.

2 minuti di recupero.

47′ Si butta platealmente in area Maiorano, il pubblico si alza in piedi reclamando un rigore inesistente, accenni di rissa in campo con i giocatori dell’Ancona che accerchiano l’arbitro. Ribadiamo: è chiaramente parso che Ferreira si sia gettato. A fine gara Favo si è rivolto a Palladini dicendogli qualcosa, cosa che ha animato ancora di più il finale.

COMMENTO Una buona Samb ad Ancona, con un “graffio” firmato Di Vicino-Pazzi. Una Samb che è migliorata anzi dopo la seconda metà del tempo, quando ha di fatto bloccato del tutto i biancorossi. Che nel finale hanno provato a buttarla in cagnara.

SECONDO TEMPO

Nessuna sostituzione, anche se Palladini e Favo stanno facendo scaldare tutti i giocatori in panchina.

1′ Gagliardini da un intervento sbagliato, palla in angolo.

18′ Black out in tribuna stampa per un quarto d’ora.

4′ Marini liscia su Ambrosini, discesa a sinistra e cross che però è troppo alto.

6′ Rulli sgambetta Genchi lanciato in area, ammonito. Genchi tira la punizione da posizione pericolosa, palla altissima.

9′ E’ la Samb che fa ballare l’Ancona con un’azione iniziata a sinistra dall’ottimo Cuccù, poi da Zazzetta a destra, alla fine fermato in fuorigioco ma i biancorossi rischiano.

11′ Gandelli vince un rimpallo a sinistra, si accentra, calcia di destro, da dimenticare però.

17′ Genchi svetta di testa, nessun problema per Di Vincenzo.

18′ Napolano per Di Vicino.

25′ Mattia Santoni, ex rossoblu, al posto di uno spento Guglielmi.

27′ Di Vincenzo salva la Samb: Costa Ferreira buca in mezzo, destro secco, Di Vincenzo col piede si oppone.

27′ Miracolo di Mengo sull’angolo: la palla arriva sulla destra e lui si immola di testa togliendo la palla dall’angolino dove un giocatgore anconetano era pronto per segnare.

28′ Espulso Genchi: calcio a Pazzi nell’area rossoblu, visto da un guardalinee. Le nostre immagini, che proporremo, dimostrano che Genchi ha dato un calcio a Pazzi senza motivo.

29′ Minuti di confusione, coi tifosi dell’Ancona che si macchiano di un lancio di oggetti in campo, con il gioco fermo per alcuni minuti e i giocatori di casa che cercano di calmare i tifosi che, però, sembrano intenzionati a non far riprendere il gioco. E poi ci chiediamo perché il calcio è in crisi

31′ Nel momento migliore dell’Ancona sciocca espulsione di Genchi, ma l’Ancona preme ancora anche in 10, Ambrosini si libera a sinistra e scarica, palla sull’esterno della rete. Il doppio cambio, Napolano per Di Vicino e Santoni per Guglielmi, sembra aver cambiato l’incontro. Ancora un angolo per l’Ancona con Santoni scatenato. Samb tutta dietro.

34′ Entra Ottonello al posto di Ruffini.

38′ Contropiede 2 contro 2 della Samb, ma Pazzi sbaglia il passaggio decisivo.

43′ Gramacci per Costa Ferreira, nella Samb Voinea per Pazzi.

44′ Brivido per la Samb, Gandelli calcia di destro a centro area, palla fuori.

8 minuti di recupero.

46′ Esce Zazzetta, entra D’Agostino.

48′ Punizione di Ambrosini, centrale, Di Vincenzo blocca.

Crampi anche per Cuccù in questo finale. Ma c’è una buonissima punizione presa da Voinea. La Samb tiene palla con Napolano.

50′ La Samb resta in avanti, serie di punizioni e falli laterali, ora anche un angolo.

51′ Ancora una punizione presa da Napolano, bravissimo.

54′ Un minuto in più di recupero concesso, è Napolano che sgroppa al centro e lascia partire un destro teso, palla a fior di palo.

Finisce finalmente. Applausi dei tifosi della curva per un’Ancona comunque molto forte e generosa. Ma è festa, senza tifosi, in tribuna, dove staff tecnico e presidenza esultano. E c’è una bella immagine: i giocatori che vanno ad esultare sotto la curva vuota dei tifosi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.345 volte, 1 oggi)