GROTTAMARE – Dopo anni di silenzio ci si ritrova a parlare del Fish, lo stabilimento dedito all’ittiturismo che scatenò le ire del centrodestra, che stavolta avrebbe la colpa di essere diventato un “locale fracassone” tanto che sono state allertate anche le Forze dell’Ordine da un vivaista che abita proprio vicino al Fish, Giovanni Marconi.

Ma torniamo indietro. Un paio di settimane fa, giunse alla nostra redazione una lettera in cui si accusavano i proprietari del locale che si trova subito dopo il ponte di Tesino, schiamazzi notturni. La missiva era sì firmata, ma probabilmente con uno pseudonimoMauro Wolf” che non siamo stati in grado di identificare. Per questo cestinammo la lettera.

Qualche giorno fa è arrivata in redazione un’altra comunicazione in cui si fa riferimento a Giovanni Marconi, noto vivaista di Grottammare. Eccola qui di seguito:

“Il turista Mauro Wolf non è l’unico ad aver sentito i rumori a tarda notte nella zona adiacente il Fish e dunque non è affetto da allucinazioni uditive. Ricordiamo come il suddetto turista ha denunciato sui giornali la musica ad alto volume a tarda notte e come il sindaco di Grottammare, Luigi Merli avesse risposto giustamente che fino ad allora non erano giuste lamentele da parte di nessun cittadino. Questa notte passare le ore due il Fish emetteva contro ogni norma civile e di buon senso la sua solita disturbante e ossessiva musica tanto che il signor Giovanni Marconi, un vivaista della zona, che tentava di riposare nella sua abitazione a non più di cinquanta metri dal locale ha richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine. In mattinata lo stesso ha fatto una segnalazione diretta al sindaco  Luigi Merli che lo ha rassicurato che procederà a verificare se il locale Fish che dovrebbe esercitare attività di Ittiturismo può anche suonare e dunque funzionare come piano bar o discoteca. Speriamo proprio che il sindaco eserciti tutta la sua autorità seguendo l’esempio dei sindaci dei comuni limitrofi che hanno già preso già misure contro i locali fracassoni (il sindaco Gaspari a San Benedetto ndr).Quasi ogni venerdì da diversi mesi il Fish fa feste di compleanno con canti e musica. Si spera solo e semplicemente che le autorità ristabiliscono le quiete proverbiale della zona dedita all’attività di vivaismo ed alle sane abitudine che lega l’uomo alla terra: andare a letto presto non troppo tardi e svegliarsi il mattino di buon’ora.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 937 volte, 1 oggi)