MARTINSICURO – Marcello Monti in aria di divorzio politico con l’Udc? L’incontro tenutosi lunedì sera non ha appianato i contrasti tra l’assessore al sociale e i vertici del partito, tanto che una seconda riunione è prevista a breve per un ulteriore confronto.

Insofferenza e forti malumori si starebbero registrando all’interno del circolo di Martinsicuro a seguito delle recenti esternazioni di Monti, pronto a candidarsi sindaco con una coalizione di centrosinistra. Dichiarazioni fatte in assoluta autonomia, a rappresentare le intenzioni di un singolo esponente, ma che hanno comunque tirato in causa l’intero partito, con il segretario che in più di una occasione si è dovuto affrettare a prendere le distanze e a chiarire il percorso che intraprenderà l’Udc nei prossimi mesi in vista delle amministrative.

“In riferimento alle ultime vicende politiche – scrive Di Francesco in una nota –  in qualità di Segretario locale, mi preme ribadire chiaramente che finora nessun accordo politico/elettorale è stato stipulato tra l’Udc di Martinsicuro e altre forze politiche. Chiunque abbia intrapreso, anche a livello informale, contatti finalizzati ad eventuali alleanze, lo ha fatto esclusivamente a titolo personale. Ogni futura iniziativa – conclude il segretario Udc – dovrà essere discussa dalla direzione e autorizzata dalla segreteria, come è stato sempre fatto nel rispetto delle norme che regolano la vita di partito”.

Termini perentori dettati dalla necessità improrogabile di ribadire la linea politica del partito, che già dallo scorso mese di giugno ha cominciato a subire le prime scosse del terremoto Monti, quando sulla stampa si era parlato di un’alleanza, data per certa, tra Udc e Pd. Dichiarazioni che entrambe le sezioni di Martinsicuro si affrettarono a smentire, ma la cui fonte sarebbe poi stata ricondotta, seppure in via informale, all’irrequieto assessore, già in fermento pre-elettorale. Convocato poi per un incontro chiarificatore, Monti avrebbe disertato l’appuntamento, alimentando altri malumori non solo nel direttivo, ma anche tra molti iscritti. Malumori che si sono rafforzati alla luce delle dichiarazioni rilasciate dall’assessore nelle ultime settimane, e che si sarebbero dovute discutere nell’incontro di lunedì sera con il diretto interessato (stavolta presente). Il confronto è stato poi rinviato data l’assenza di alcuni esponenti del partito. Ma dall’aria che tira, il divorzio politico sembra essere sempre più vicino, e Monti nelle prossime settimane potrebbe lasciare l’Udc per ritrovare nuovo vigore (e la candidatura a sindaco) all’interno di una tanto annunciata coalizione di centrosinistra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)