TERAMO – Cinque denunce alla Procura della Repubblica, 9 evasori totali scoperti dal Fisco, 6 milioni di euro di ricavi occultati e un milione di euro di Iva evasa. Sono i numeri dell’operazione a contrasto dell’evasione fiscale effettuata dalla Guardia di Finanza di Giulianova nei confronti di nove piccoli imprenditori operanti sulla costa teramana nel settore edile e manifatturiero.

Le verifiche fiscali hanno permesso di accertare che i soggetti controllati, pur avendo in parte istituito e tenuto la contabilità, hanno omesso negli anni 2006, 2007, 2008 e 2009, la presentazione della dichiarazione ai fini delle Imposte Dirette, dell’Iva e dell’Irap.

L’attività delle Fiamme Gialle è scaturita da un costante monitoraggio delle aziende operanti sulla costa teramana, attraverso l’incrocio dei dati e degli elementi informativi contenuti nelle banche dati di cui la Finanza dispone, confrontati con le risultanze di numerosi controlli presso clienti e fornitori che hanno permesso di ricostruire le operazioni imponibili sottratte al Fisco dai 9 “evasori totali”.

Il “modus operandi”, come più volte riscontrato in altre analoghe attività operative, consisteva nel realizzare lavori al termine dei quali venivano regolarmente emesse fatture i cui importi non venivano inseriti nelle dichiarazioni dei redditi.

I rilievi emersi sono stati segnalati all’Agenzia delle Entrate che provvederà alla determinazione delle imposte da versare e delle sanzioni da applicare ai 9 soggetti evasori totali mentre per 5 di essi, avendo l’evasione superato le soglie previste dalla legge penale tributaria, è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria competente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)