Porto d’Ascoli-Montalto 5-2

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Santarelli, Leopardi, Sansoni, Angelini, Virgili, Cipolloni, De Florio, Malizia (78’ Belardinelli), Pica (63’ Semini), Troiani, Di Girolamo (82’ Mercatili).

A disposizione: Piunti, Grossetti, Pelliccioni, Fabiani. Allenatore: Sirocchi

MONTALTO (4-4-2) : Camaioni, Marilungo, Stoppo, Del Prete, Di Buò, Iommi (63’ Boccanera), Tirabassi, Ciaralli (57’ Amadio), Carosi, Borrello, Ciotti (82’ Felicetti).

A disposizione: Colletta, Fioravanti, De Angelis, Spaccapaniccia. Allenatore: Speca

ARBITRO: Pampano di Ascoli Piceno

MARCATORI: 11’ – 42’ Pica, 13’ Carosi (M) rig, 25’ Tirabassi (M), 59’ Troiani, 69’ Angelini, 77’ Di Girolamo rig.

NOTE: espulso al 29’ Carosi per fallo da dietro

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizio travolgente. Il Porto d’Ascoli non si lascia intimorire né dalla prima di campionato, né dal caldo né tantomeno dall’avversario e sfodera una “manita” stile blaugrana. Di buon auspicio, quindi, la prima di campionato per i ragazzi di mister Sirocchi che si aggiudicano i primi tre punti.

La gara è il festival del gol, ben sette in novanta minuti. Si apre l’incontro con il vantaggio del Porto d’Ascoli all’11’: Pica in posizione regolare si avvicina a Camaioni, lo supera e deposita in rete. La gioia dura poco, al 13’ il Montalto agguanta il pari: l’arbitro vede una scorretteza di Cipolloni su Carosi e assegna la massima punizione. Dal dischetto lo stesso Carosi non sbaglia.

Scocca il 25’ e gli ospiti superano i locali: rinvio corto in area, Tirabassi ha la palla sui piedi, destro che si infiltra tra le maglie biancocelesti finendo nel sacco. Scocca il 29’ quando il Montalto rimane in dieci per l’espulsione di Carosi per fallo da dietro su Troiani. Non sazi gli uomini di mister Speca, colpiscono la traversa con Ciotti al 37’.

La reazione locale è immediata. Al 41’ Troiani serve Di Girolamo il cui tiro viene deviato in angolo. Trascorrono pochi secondi, il Porto d’Ascoli riporta le sorti del gioco in parità: Sansoni invita Pica, capocciata che gonfia la rete.

La ripresa è un monologo biancoceleste. Al 47’ Camaioni deve sfoderare i milgior guantoni sulla punizione di Troiani. Di Girolamo al 53’ manda di poco alto sopra la traversa un assist di Sansoni. Nel giro di 10 minuti prima Troiani su una ribattuta deposita alle spalle di Camaioni poi Angelini di testa mette a tacere di nuovo Camaioni. Al 77’ Di Girolamo mette la ciliegina sulla torta: atterrato si guadagna un rigore. Dal dischetto, da autentico bomber, spiazza Camaioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 218 volte, 1 oggi)