SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune incassa 500 mila euro dalla Regione, con i quali andrà ad ampliare la residenza protetta per anziani “Centro Primavera”. Lo ha comunicato l’assessore alle Politiche Sociali, Margherita Sorge, spiegando come il progetto proposto dall’amministrazione sambenedettese si sia ben posizionato nella graduatoria finale del bando che proprio Palazzo Raffaello aveva indetto nel 2009.

I lavori incrementerebbero i posti letto a disposizione, che attualmente sono si fermano a 77. La ristrutturazione completa del Centro Primavera costerà 1 milione 200 mila euro ed il Comune sarà chiamato a coprire l’altra metà dell’intervento con l’esborso di 700 mila euro.

“In un momento di crisi come questo è una gran bella notizia – ha affermato l’assessore – da soli non avremmo mai potuto muoverci”. L’ipotesi proposta da Gaspari per coprire i costi è quella di un project financing, con la modalità della messa al bando del progetto. I vincitori prenderebbero in gestione il servizio, ora in mano ad una cooperativa, per un numero imprecisato di anni – così come si starebbe pensando di agire nel caso della piscina comunale – garantendo il servizio senza che dalle casse pubbliche esca un euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)