GROTTAMMARE – I tagli ci sono ma i progetti scolastici vanno avanti. Si è svolta nella mattinata del 9 settembre la conferenza, presso il Comune di Grottammare, volta a presentare le iniziative e le proposte dei dirigenti scolastici per i futuri e già presenti alunni delle scuole di Grottammare.

“Abbiamo deciso di incontrarci per dare maggiori informazioni ai genitori degli alunni – ha affermato l’assessore alle Politiche Giovanili e servizi Scolastici Daniele Mariani – purtroppo i tagli ci sono ma riusciremo a garantire i servizi primari e tutti i laboratori messi in atto dagli insegnati”. In totale sono 470 gli alunni iscritti al primo anno dislocati nelle varie scuole del territorio (Istituto Leopardi, Direzione didattica Leopardi, Istituto Virgo Lauretana) partendo dalla scuola dell’infanzia fino alle scuole medie. Gli iscritti totali invece sono pari a mille 606 iscritti: 418 scuola dell’infanzia, 708 scuola primaria, 480 medie.

Con tono rassicurante, visti gli aumenti dello scorso anno scolastico per alcuni servizi scolastici, l’assessore Mariani ha voluto garantire che per il nuovo anno, ormai alle porte, non ci sarà alcun aumento delle tariffe dei servizi (scuolabus e mensa): “E saranno valide le ripartizioni di pagamento in base alle fasce Isee con riduzioni per il secondo e terzo figlio. Anche la mensa scolastica non subirà aumenti e prosegue il progetto ecomensa (prodotti biologici e raccolta differenziata dei rifiuti prodotti)”.

Nonostante i tagli alla scuola, le aule e i professori puntano sempre più sulla tecnologia. Il vicepreside Maurizio Marota dell’istituto scolastico Giacomo Leopardi (comprende le scuole medie del centro città e le elementari e l’asilo di zona Ischia e Ascolani) infatti, punta sulla tecnologia: “Abbiamo acquistato nuove lavagne interattive touchscreen, per un totale di nove disponibili all’interno dei nostri istituti. I ragazzi in questo modo possono rapportarsi con il web lavorare con le nuove tecnologie e rivivere la lezione svolta nel caso si fosse perso qualche passaggio”. Molti i progetti messi in campo come l’inserimento del laboratorio di Spagnolo, Inglese e l’adesione al progetto Intercultura che prevede la promozione all’interculturalità e sensibilizzazione dei docenti all’accoglienza degli studenti stranieri.

Intervenuta anche il vicario della “Giuseppe Speranza” Franca Basso: “Prosegue il servizio del tempo pieno. Gli orari che studiamo per i nostri ragazzi rispondono alla richiesta del territorio. Anche quest’anno saranno molti i progetti e i laboratori cui i ragazzi potranno partecipare”.

Nella realtà privata invece scompariranno i libri. “La scuola Virgo Lauretana è la scuola del futuro – ha affermato il preside Mario Gabrielli e ha proseguito sostenendo – sono molti gli iscritti e siamo pronti a dare un’offerta formativa di qualità. Le scuole superiori avranno a disposizione l’Ipad come nuovo metodo di studio e molti saranno i laboratori in atto dalla scuola dell’infanzia alle scuole medie”.

I genitori inoltre potranno stare tranquilli. A vegliare sui loro figli ci saranno quattro angeli custodi, pensionati,  nei pressi delle scuole, volti alla sicurezza e all’attraversamento delle strade per una maggiore sicurezza degli alunni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)