per vedere l’intervista video di Di Vicino clicca sulla destra e attendi il caricamento dello spot di dieci secondi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che sia giocatore in grado di cambiare l’andamento di una partita, è cosa nota (e verificata a San Benedetto un anno fa). Adesso Giorgio Di Vicino, dopo un lungo tira e molla estivo, a tratti snervante, è tornato alla Samb ed è già disponibile per giocare (potrebbe sedere in panchina domenica prossima).

Subito a disposizione di mister Palladini, Di Vicino ha così commentato: “Io e Bartolomei siamo sempre rimasti in contatto ed ora abbiamo finalmente trovato un accordo. Al termine del campionato mi era stato offerto di più dalla Samb, ma ho preferito temporeggiare per non prendere decisioni affrettate”.

“Nel mio contratto non sono previsti bonus – spiega Di Vicino, facendo intendere che proprio in quel punto è avvenuta la contrattazione che ha portato all’accordo: “Questa è una piazza importante dove c’è volontà di crescita e nonostante le varie richieste ricevute all’estero sono contento di essere tornato. Fisicamente mi sento pronto e sarò già disponibile per la partita di domenica: è dal 4 luglio che mi preparo con la rappresentativa dei giocatori disoccupati campani”.

Riguardo l’arrivo di Di Vicino, il vicepresidente Claudio Bartolomei, che lo ha accolto affettuosamente prima dell’allenamento al Campo Merlini, afferma che “ci siamo incontrati a metà strada tra quelle che erano le sue richieste e le nostre offerte, e il suo ritorno per noi è un piacere. Si tratta di un giocatore in grado di dare qualità alla squadra, agli ordini di Palladini”. E per il resto del mercato Bartolomei afferma “vediamo se troviamo un under”.

Il direttore generale Giulio Spadoni, da parte sua, dichiara che “l’arrivo di Di vicino comporterà qualche ipotesi differente rispetto a quanto pensato nelle scorse settimane rispetto agli under: è più probabile che arrivi un difensore esterno, magari del 1991”. Porta chiusa invece per un eventuale centrocampista over in grado di aiutare Rulli e Biondi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.137 volte, 1 oggi)