SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Figlio “d’arte”, autodidatta e volenteroso nel voler apprendere i segreti della buona cucina. Marco Cameli, ventisettenne di San Benedetto del Tronto, ha rappresentato le Marche durante il concorso “Miglior chef emergente del centro Italia”.

L’appuntamento, organizzato da Witaly con la collaborazione ed il supporto della Regione Marche, si è svolto presso il caratteristico e pittoresco Mercato di Fabriano il 17 e 18 aprile 2011. In gara dieci giovani chef provenienti dalle Marche, Lazio, Toscana, Umbria, Abruzzo, selezionati dai migliori giornalisti enogastronomici tra cui Luigi Cremona.

La giuria, composta anche da Mauro Uliassi, Gianfranco Vissani e Lucio Pompili, ha decretato come miglior piatto della gara culinaria il crostino di pane alle noci con fegato di merluzzo aromatizzato all’arancio e olive nere taggiasche su letto di insalatina di campo alla sapa di Marco Cameli.

Nonostante il primo premio sia stato attribuito al toscano Alessio Biagi, la cucina del nostro territorio ha mostrato la sua essenza ricevendo, grazie all’originalità e alla competenza dello chef sambenedettese, i complimenti dai più grandi esperti del settore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 900 volte, 1 oggi)