SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Faccia a faccia venerdì in Comune tra il sindaco Gaspari ed il direttore dell’Asur 12, Antonio Maria Novelli.

Nel primo incontro post-estivo si sono affrontati diversi temi, tra cui la questione dell’area vasta e  quella della scelta dei primari di Ortopedia e di Pediatria, due settori che, a detta del primo cittadino “stanno aspettando un responsabile titolare da un tempo infinitamente lungo”.

Si è parlato inoltre, anche della qualità dei servizi che il Madonna del Soccorso eroga grazie agli  investimenti realizzati negli anni passati. Dai dati esposti al sindaco dal direttore sanitario, si evince che, tra il 2009 e il 2010, è salito il numero di degenti provenienti da altre città e da fuori Regione che scelgono il nosocomio sambenedettese per farsi curare. Tanto che il “delta” economico tra mobilità attiva e passiva del presidio ospedaliero, se nel 2009 era positivo per 75 mila euro, nel 2010 è esploso raggiungendo un valore di 900 mila euro, in particolare grazie alle prestazioni rese da reparti come Oculistica, Neurologia e il Pronto Soccorso.

A margine del colloquio, i due hanno infine delineato le principali questioni inerenti il miglioramento dei servizi ospedalieri da illustrare all’assessore regionale alla Sanità, Almerino Mezzolani, nel corso di un appuntamento fissato per la prossima settimana alla presenza del consigliere regionale Paolo Perazzoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 523 volte, 1 oggi)