MARTINSICURO – Blitz della Squadra Mobile in un appartamento a luci rosse a Villa Rosa. Da alcuni giorni gli agenti in borghese controllavano la zona nell’abito di servizi rafforzati contro lo sfruttamento della prostituzione e hanno rilevato come in alcuni appartamenti abitati da cittadine rumene si verificava un via vai di uomini fino a tarda notte. Le ragazze, inoltre, erano solite passeggiare in abbigliamento da spiaggia lungo via Delfico, via Baracca e via Taormina, confondendosi con i turisti per adescare i clienti con cui consumare il rapporto sessuale in appartamento.

Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile hanno seguito una delle cittadine rumene che in via Taormina parlava con un cliente a bordo della sua auto. I due poi sono stati seguiti fino all’ingresso dell’appartamento, e dai controlli effettuati è stato accertato che tra i due era stata contrattata una prestazione sessuale al prezzo di 30 euro.

L’appartamento era stato preso in affitto da una connazionale, R.M.C. di 26 anni, immediatamente rintracciata e denunciata per favoreggiamento della prostituzione. L’operazione ha permesso inoltre di identificare all’interno del condominio 12 cittadine rumene, una delle quali con una posizione di soggiorno irregolare (in base all’ex art. 21 D.L.vo 286/98) e quindi allontanata.

Ora le indagini proseguono per accertare i rapporti che intercorrevano tra le rumene e i proprietari degli immobili che, se a conoscenza dell’utilizzo degli appartamenti a fini di prostituzione o se avevano chiesto affitti superiori alla norma, rischiano il concorso nel reato di favoreggiamento e la confisca degli appartamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.411 volte, 1 oggi)