MONTEFIORE DELL’ASO – Sabato 3 settembre l’associazione Dianova Onlus con la “Festa interculturale” apre ai cittadini le porte della Comunità di Montefiore dell’Aso per presentare il grande cambiamento che ha visto crescere e migliorare, grazie ai lavori di ristrutturazione e ammodernamento tutt’ora in corso, la struttura che da 23 anni si prende cura dei giovani con problemi di dipendenze, attraverso servizi di pronta accoglienza, diagnosi, orientamento e programmi di riabilitazione residenziale.

La festa, che si svolgerà in collaborazione con le Associazioni Radici Migranti e Amelia, avrà inizio alle ore 17 e terminerà entro le 23. Oltre ad offrire l’occasione di gustare specialità gastronomiche da tutto il mondo sarà animata da artisti di strada e da musiche e danze di diverse etnie.

Sarà inoltre una serata in cui Dianova, grazie all’incontro e alla possibilità di visitare la struttura, proporrà agli ospiti di conoscere più a fondo il proprio lavoro sulle tossicodipendenze e sul recupero nonché i propri valori fondanti, cioè impegno, solidarietà e tolleranza.

L’Associazione Dianova Onlus è un’organizzazione senza scopo di lucro attiva in Italia dal 1984 al fianco di quelle persone che, a causa di un forte disagio di tipo educativo, psicologico o sociale, sono cadute nella dipendenza da droga o alcol. Dianova promuove, realizza e gestisce direttamente programmi personalizzati di recupero, riabilitazione e reintegrazione sociale, nella ferma convinzione che, con l’aiuto adeguato, ogni individuo può trovare in sé stesso le risorse necessarie per il proprio sviluppo e l’autonomia personale.

È possibile confermare la propria partecipazione via mail a carlo.balduzzi@dianova.it oppure al numero 393 9892842.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 338 volte, 1 oggi)