SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Due giorni fa, lunedì 29 agosto, si è spento un notissimo imprenditore alberghiero sambenedettese, Dino Cava, all’età di 87 anni. Titolare dell’hotel Dino, fin dagli anni cinquanta ha fatto parte della generazione decisiva per la nascita, la crescita e il consolidamento dell’industria turistica sambenedettese.

Dinamico, attivo, generoso: così lo ricordano gli amici e i parenti. Le esequie hanno avuto luogo martedì mattina presso la chiesa di Sant’Antonio da Padova, in via Toscana.

Alla fine degli anni ’60, dunque, nasce l’associazione albergatori “Riviera delle Palme” e Cava è tra i primi soci fondatori, dando un forte contributo soprattutto nel settore degli acquisti associati e nell’attività di promozione turistica, partecipando a fiere e ad ogni altra iniziativa promozionale.

E’ stato anche uno dei creatori dell’ufficio informazioni della stessa associazione, che frequentava con assiduità anche nel periodo invernale. Negli anni ’70 ha affiancato all’attività iniziale una seconda struttura ricettiva sul lungomare, sempre nel campo alberghiero. Ha sempre creduto nell’attività turistica comprendendo, con straordinario anticipo sui tempi, le eccellenti potenzialità del nostro territorio e dei centri storici dell’entroterra Nel periodo estivo accompagnava, con passione, i suoi ospiti alla scoperta delle bellezze nascoste della nostra provincia.

Negli ultimi anni lo si incontrava spesso in giro per il lungomare con la sua inseparabile bicicletta, tra le palme che ha tanto amato.

Amici e colleghi ricordano una persona retta, concreta, dinamica e generosa.

Alla famiglia Cava le condoglianze della redazione di RivieraOggi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.204 volte, 1 oggi)