MARTINSICURO – Presa banda di ladri che rubava in appartamenti di Martinsicuro. L’operazione, effettuata dai Carabinieri di Martinsicuro e dal Nucleo Operativo di Alba Adriatica, si è concretizzata quando una pattuglia ha intercettato, nella notte tra lunedì e martedì sul lungomare truentino, due albanesi che avevano appena compiuto un furto (erano stati visti scavalcare il cancello di un’abitazione). I due, Danjel Islamaj di 25 anni e Bestur Barjamaj di 23, entrambi clandestini e senza fissa dimora, hanno cercato di sottrarsi al fermo dandosi alla fuga: uno dei due è stato subito immobilizzato, mentre l’altro è stato preso dopo un lungo inseguimento a piedi e una colluttazione con un brigadiere (Massimiliano Mariottini) che lo ha poi arrestato. Portati in caserma e interrogati, hanno consentito ai militari di risalire all’abitazione dove dimoravano. I due erano ospitati in un appartamento di Martinsicuro da un connazionale, Endoklu Orakaj, 28 anni clandestino, e da una donna di nazionalità ceca, Petra Meticklova, di 24 anni residente a Martinsicuro. I Carabinieri hanno effettuato un blitz nell’appartamento, dove sono stati trovati diversi chili di marijuana e 15mila euro in contanti, provenienti probabilmente dall’attività di ricettazione degli oggetti rubati e dall’attività di spaccio. I quattro stranieri dovranno rispondere di rapina impropria e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

I Carabinieri stanno effettuando indagini per accertare se la banda sia la stessa che ha compiuto una serie di furti in appartamenti e ville a Martinsicuro e Villa Rosa nelle scorse settimane e se sia collegata con l’aggressione e la tentata rapina ad un gioielliere di Sant’Egidio alla Vibrata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)