CUPRA MARITTIMA- Una delle rassegne di musica classica più attese della stagione, Cupra Musica Festival, torna nei prossimi giorni. Un festival in continuo movimento sempre pieno di novità, ogni anno arricchito da prestigiose presenze.

Nel concerto inaugurale della nona edizione al castello di Sant’Andrea ci sarà la presenza di due jazzisti del calibro di Bob Mintzer e Russel Ferrante, alle spalle trent’anni di carriera e di successi. Sassofonista il primo, pianista il secondo, ambedue californiani e autentici musicisti oltre che amanti di John Coltrane. Apertura della kermesse quindi domenica 4 settembre con il concerto dal titolo “Jazz Castle” e sarà l’unico che si terrà a pagamento. Il costo sarà di 10 euro.

Martedì 6 settembre alle 21, in doppio appuntamento, con replica alle 23, nella piccola Chiesa di Santa Maria in Castello il concerto doppio che vedrà protagonisti il flauto di Dante Milozzi, direttore artistico e l’arpa di Enea Cavallo, ventunenne di Montelparo, che interpreteranno musiche di Damase, Rota e Debussy.

Presso Villa Vinci- Boccabianca nella sala dei marmi mercoledì 7 settembre alle ore 21 andrà in scena “La Rondine”, opera poco conosciuta in tre atti di Giacomo Puccini, a cura del Maestro Giacomo Rocchetti al pianoforte. L’opera rivista più volte dall’autore, dopo la sua morte, scomparve dai cartelloni dei teatri. “La rondine” è una novità nel repertorio di Cupra Musica Festival che non aveva mai utilizzato opere del Puccini.

Giovedì 8 settembre alle ore 21 in Piazza Possenti si terrà il concerto del Coro Polifonico di Vysocina e Brezolupy della Repubblica Ceca, che interpreterà musiche di Antonín Leopold Dvorak e canti popolari cechi. E’ la prima volta che il Festival organizza un concerto in piazza.

Il Cupra Musical Festival si concluderà venerdì 9 settembre alle ore 21 a Villa Vinci–Boccabianca dove si terrà il “Premio Vincenzo Boccabianca”.

Il premio verrà offerto dall’archettaio francese Stéphane Müller, il riconoscimento ossequia il musicista Vincenzo Boccabianca, violinista e direttore d’orchestra, il cui casato dà il nome alla sede del Festival. Durante la serata sarà presentato il libro di Claudio Giovalè sul musicista marchigiano Giacomo Emiliani amico del Boccabianca con il quale condivideva interessi musicali. Sarà quindi un omaggio all’amico di sempre. A ricevere il riconoscimento sarà presente uno dei discendenti di Giacomo Emiliani che vive a Fermo.

Per l’occasione si terrà il concerto dei Solisti dell’Accademia Adriatica, che interpreteranno musiche di Emiliani, Montanari, Briccialdi e Rossini.

Ad eccezione del concerto inaugurale del 4 settembre che ha un costo di ingresso di 10 euro i concerti del 6, 7, 8 e 9 settembre sono ad ingresso gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)