SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sembra(va) fatta, per il ritorno del talentuoso fantasista alla Samb. Nelle ultime ore, però, c’è da far presente che il vicepresidente rossoblu Claudio Bartolomei, spazientito dall’estenuante trattativa (già avviata a luglio, poi abbandonata, ed ora ripresa anche perché Di Vicino non si è accasato dove forse sperava, saltando però la preparazione estiva), ci vuol pensare due volte prima di far tornare il numero 10 coi rossoblu.

Probabilmente le ultime riserve verranno sciolte con una consultazione assieme allo staff tecnico e dirigenziale. Fatto sta che, da parte nostra, pur ritenendo Di Vicino giocatore in grado di fare la differenza in Serie D – l’anno scorso l’ha fatto intravedere – se si dovesse mettere mano al portafoglio per un over, sarebbe il caso di irrobustire il centrocampo, posto esclusivamente sulle spalle di Biondi e Rulli, mentre per l’attacco le alternative non mancano (Pazzi, Gibbs, Napolano, Voinea, con Storani altro possibile trequartista under).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)