SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrestato per possesso  e spaccio di stupefacenti D.L.P., 34enne originario di Pescara e residente a Castel di Lama. Il soggetto era stato intercettato nella giornata di lunedì 29 agosto verso le ore 14,30 in via Pasubio, nelle vicinanze del ponte sul fiume Tronto, da una volante del Commissariato diretto da Filippo Stragapede.

L’uomo, a bordo di uno scooter Scarabeo nero alla vista degli agenti di Polizia aveva cercato di disfarsi si un involucro gettandolo a terra e subito dopo aveva provato a far perdere le proprie tracce. Il soggetto veniva immediatamente bloccato. Nella circostanza gli agenti recuperavano quanto poco prima gettato a terra, ossia un sacchettino in plastica trasparente contenente un involucro bianco di cellophane sigillato a fuoco nel cui interno vi era conservata eroina per un peso di 8 grammi.

Al fine di procedere ad un controllo più accurato, il soggetto veniva accompagnato presso il Commissariato dove, a seguito di perquisizione personale, veniva  rinvenuto e sottoposto a sequestro un telefono cellulare che conteneva numerosi messaggi sms che testimoniavano inequivocabilmente l’attività di spaccio.

La successiva perquisizione domiciliare  permetteva di recuperare sei capsule in plastica, di colore giallo, abitualmente usate per il confezionamento di singole dosi di stupefacenti, appoggiate sulla mensola, un involucro di cellophane, trasparente, aperto, contenente 2 grammi di hashish e un flacone di metadone. L’arrestato si trova attualmente rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto a disposizione del magistrato Umberto Monti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 870 volte, 1 oggi)