TERAMO – Due persone denunciate nell’ambito degli acquisti on line. Il sevizio investigativo della Polizia di Teramo ha permesso di identificare due persone, P.C. di 28 anni, e P.N. di 33 anni, che effettuavano trattative varie on line per la vendita di merce, spingevano i contraenti ad effettuare ricariche su carte postepay per l’acquisto dei prodotti pubblicizzati che però poi non venivano consegnati. Sono stati denunciati per truffa.

In un altro caso invece, C.E, di 27 anni, aveva acquistato on line una Mercedes usata, ma poi aveva accusato falsamente il venditore di averlo raggirato durante la trattativa di compravendita poiché a suo avviso lo stato d’uso dell’auto non corrispondeva a quanto descritto. Gli aveva quindi richiesto la restituzione di parte dell’importo pagato “a sanatoria” dell’acquisto, ma è stato denunciato per calunnia.

La Questura invita i cittadini a prestare molta attenzione in merito agli acquisti online e a valutare attentamente le offerte al fine di evitare possibili truffe.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)