RIPATRANSONE – Una serie di vasti incendi ha interessato, a partire dalla serata, la zona collinare di Ripatransone che dà verso la Valtesino. Diversi focolai, alcuni anche di grandi dimensioni, sono divampati, agevolati dal forte vento che fino a quasi le 23 ha soffiato in direzione nord-sud. Pronto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Le fiamme sono divampate in contrada Granaro, tra i confini di Ripatransone e Grottammare, per poi salire verso la provinciale Cuprense. I sindaci di Grottammare, Luigi Merli, e di Ripatransone, Paolo D’Erasmo, sono accorsi presto sul posto. Le fiamme purtroppo si sono avvicinate anche ad alcune abitazioni, tra cui il country house Briciola di Sole.

A causa del vento, le ceneri provocate dalle fiamme si sono distribuite in un raggio di diversi chilometri: sulla costa si è avuto per qualche minuto una sorta di “pioggia” di ceneri, che a San Benedetto hanno toccato diversi tratti del lungomare.

ORE 8 L’incendio non si è ancora placato tanto che alcuni Canadair sono in volo per tentare di spegnerlo. Si tenga conto che le fiamme sono divampate dopo cena e nelle prime foto e nel video allegato di Marco Orlandoni e Annalisa Cameli si fa riferimento alle ore 1 della notte del 28 agosto. Altre foto, scorrendo la gallery sulla destra, testimoniano di fiamme ancora non sopite ancora in questa mattinata.

ORE 16 Gran lavoro notturno per i Vigili del Fuoco e il Corpo Forestale dello Stato per domare l’incendio che ha interessato vari ettari di pineta in contrada Granaro, tra Grottammare e Ripatransone. Evacuati una casa e un ristorante a scopo precauzionale. Hanno operato quattro mezzi aerei (un elicottero della Forestale, piu’ un Canadair e due Firefox) e una decina di automezzi di vigili del fuoco, da Ascoli, San Benedetto del Tronto, Fermo e Ancona. Il rogo è stato circoscritto. Nessuna ipotesi al momento sulle cause, ma in quell’area gli incendi si sono ripetuti ogni anno.

Dai testimoni presenti sul luogo, con cui RivieraOggi.it ha potuto parlare, la situazione intorno alle 16:30 appare tranquilla e sotto controllo. I mezzi aerei hanno smesso di volare, dopo che nella tarda mattinata avevano rallentato i voli. Dalle 15 in poi circa, non ci sono state dunque azioni aeree.

Sulla strada Cuprense, nel pomeriggio, continuano a stazionare degli automezzi dei Vigili del Fuoco, probabilmente per controllare l’eventuale presenza di nuovi piccoli focolai.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.970 volte, 1 oggi)