SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Nel corso di due distinte operazioni finalizzate al contrasto della diffusione dell’uso personale e dello spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri della Compagnia di San Benedetto, sotto la guida del capitano Giancarlo Vaccarini, hanno segnalato cinque persone, trovate in possesso di stupefacenti.

A San Benedetto intorno alle ore 03.00 del mattino di sabato 27 agosto, nei pressi del molo sud tre giovani turisti residenti in provincia di Milano, rispettivamente di 19, 19 e 21 anni, sono stati  sorpresi mentre fumavano dello stupefacente e trovati in possesso di  circa 3 grammi tra hashish e marijuana.  Immediato il sequestro dello stupefacente e la segnalazione in via amministrativa alla Prefettura di residenza.

Seconda operazione è stata condotta a Ripatransone, dai carabinieri della locale stazione, supportati da quelli del limitrofo comando stazione di Cupra Marittima.  Intorno alle ore 01.00 di sabato 27 agosto, lungo la strada provinciale “Cuprense” in localita’ petrella, luogo tristemente noto perchè in passato ignoti vi hanno appiccato incendi boschivi, due persone di 48 e 47 anni, residenti, rispettivamente a Ripatransone e ad Ascoli Piceno, sono state  sorprese, appartate, mentre fumavano dello stupefacente e trovate in possesso di  circa 7 grammi di marijuana. Anche qui immediato il sequestro dello stupefacente e la segnalazione in via amministrativa alla prefettura di Ascoli.

Per tutti e cinque gli assuntori di stupefacenti è stata inoltrata alle questure di residenza una proposta di irrogazione delle misure di prevenzione previste dall’art.75 bis del d.p.r. 309/90, la c.d. “legge sugli stupefacenti”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 888 volte, 1 oggi)