SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuovo importante appuntamento con gli “Incontri con l’autore”, promossi dall’assessorato alla cultura in collaborazione con la libreria “La Bibliofila” nell’ambito del cartellone di “Scenaperta estate 2011”.

Sabato 27 agosto, alle 21,30, alla Palazzina Azzurra, il giornalista de “La Repubblica” Marco Patucchi e il veterano della seconda guerra mondiale Harry Shindler presenteranno il volume “La mia guerra non è finita” edito da Baldini&Castoldi Dalai.

Harry Shindler ha appena compiuto 90 anni, ha prestato servizio nell’esercito britannico durante la seconda guerra mondiale partecipando allo sbarco di Anzio e alla liberazione di Roma. Vive in Italia dal 1982 e dal 2005 è residente proprio a San Benedetto del Tronto. Ha una missione nella vita: aiutare figli e nipoti di civili e soldati che vissero quell’immane tragedia a mettere la parola «fine» a storie dolorose e commoventi sommerse da oltre sessant’anni di oblio.

Questo imperativo morale lo ha portato, ad esempio, a scoprire dove sono sepolti i resti di centinaia di prigionieri anglo-americani uccisi dal fuoco amico in Umbria, a rintracciare il relitto di un bombardiere disperso, a riallacciare il rapporto con partigiani che hanno aiutato i combattenti alleati. Ha messo nero su bianco le drammatiche, commoventi, avvincenti storie raccolte in questi lunghi anni di ricerche con l’aiuto di Marco Patucchi, giornalista economico di “Repubblica”.

Il libro è dunque un memoir commovente, un doppio viaggio nell’Italia della guerra che unisce il passato al presente. Il primo è quello del giovane Harry, vissuto in presa diretta sul campo di battaglia durante i mesi cruciali della campagna angloamericana. Il secondo è un percorso a ritroso nel tempo, a caccia di ricordi e fantasmi che non trovano pace.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)