SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Brutte notizie per il Barcode e il Caffè Mentana che, a partire dal 26 agosto fino al 4 settembre, saranno costretti a chiudere già a mezzanotte, anzichè alle due. A deciderlo il sindaco Gaspari che nelle ore scorse ha firmato le due ordinanze con la motivazione di “disturbo alla quiete pubblica e per il pericolo alla pubblica incolumità“.

Si legge ancora: “Questa massa di persone impediva il normale transito veicolare, occludendo principalmente via Mentana e le vie limitrofe, ubicate in una zona storica ad alta densità abitativa. Tale stato dei luoghi potenzialmente può arrecare: grave pericolo alla circolazione stradale, nocumento ai residenti del luogo che hanno difficoltà ad entrare ed uscire con i propri mezzi; disagio ai pedoni, portatori di handicap e persone anziane che vengono ostacolate da un muro di persone; intralcio ai mezzi di emergenza che possono avere difficoltà di accesso e alle operazioni per eventuali richieste di soccorso; gran parte delle persone ivi presenti mostravano segni evidenti dovuti da alterazione alcolica (grida inopportune, andamento discontinuo, alito vinoso, frasi sconnesse); nel locale veniva emessa musica ad alto volume che si propagava con intensità all’esterno”

Nel mirino anche gli schiamazzi a notte fonda e lo sporco, già contestato in passato dai residenti in zona. A tal proposito, la Prefettura di Ascoli il 22 agosto scorso aveva spinto per “l’emissione di opportuni provvedimenti e la ricerca di strumenti che attraverso l’adozione di interventi appropriati consentano di rispondere alle esigenze di sicurezza e di tranquillità dei cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.400 volte, 1 oggi)