SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella mattinata di giovedì 25 agosto  i carabinieri della Compagnia di San Benedetto, al comando del Capitano Giancarlo Vaccarini, congiuntamente a pattuglie dei locali Commissariato della Polizia, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia Municipale, hanno effettuato controlli sul tratto di lungomare della Riviera, nonche’ presso i centri commerciali, stazioni ferroviarie, mercati rionali, ed altri obiettivi ubicati nel Comune.

Una task force mista, composta da oltre trenta uomini e una decina di automezzi, molti dei quali hanno indossato un abbigliamento idoneo a muoversi sulla battigia, hanno dato vita a serrati controlli, presso le sessantotto concessioni balneari e i dodici tratti di spiaggia libera,  costringendo decine di venditori ambulanti abusivi ad abbandonare le mercanzie, dandosi a precipitosa fuga.

Sequestrate 15 borse con segni falsi, denuncia penale a carico di ignoti, e circa 300 tra capi di abbigliamento, teli da mare, ombrelli ed accessori di bigiotteria, il tutto illecitamente detenuto, poichè destinato alla vendita in forma ambulante non autorizzata.

Gli ambulanti, tutti extracomunitari, sono riusciti a guadagnarsi la fuga e ad evitare pesanti sanzioni, 5.000 euro di multa, ma hanno dovuto abbandonare a terra merci per un valore stimato di oltre 3.000 euro.

I servizi proseguiranno per tutto il mese di agosto e settembre, nella convinzione che tali forme di illegalità vadano contrastate con ogni sforzo e congiuntamente da tutte le forze dell’ordine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)