GROTTAMMARE – Dopo lo strepitoso spettacolo che il bass bariton Andrea Concetti ha regalato al Festival Liszt e alla sua città, martedì sera, la manifestazione volge al termine con il concerto del pianista francese Pierre Reach che venerdì 26 agosto si esibirà alla chiesa di Santa Lucia del Paese alto con il recital “Liszt e la sinfonia fantastica”. Il concerto sarà preceduto alle ore 19 presso le panoramiche Logge di Piazza Peretti dal convegno-conferenza in ricordo di Alberto Barbadoro “Liszt nel bicentenario della nascita” che prevede l’intervento di Giovanni Desideri, critico e storico musicale, e di Marta Mancini, direttrice biblioteca G. Rossini di Pesaro. Moderatrice la giornalista Tiziana Capocasa. Al termine degustazione vini della cantina Le Caniette di Ripatransone.

Prima del concerto, presso la chiesa di Santa Lucia, la cerimonia di consegna del Premio Liszt alla carriera al tedesco Rolf-Dieter Arens, presidente del concorso internazionale pianistico Franz Liszt di Weimar nonché presidente della Liszt Fondazione Nuova Weimar. Il premio consiste nella scultura” Le radici della musica” dell’artista grottammarese Francesco Santori. Alle ore 21,30 l’atteso concerto di Reach, il virtuoso dei Pirenei che proporrà di Alkan la Sonata “Les Quatre Ages de la Vie” op. 33, quindi nella seconda parte la trascrizione di Liszt della Sinfonia Fantastica di Berlioz. Un programma coinvolgente, di enorme difficoltà tecnica. Il Festival Liszt è organizzato dalla Fondazione Gioventù Musicale d’Italia, sez. Petrini, presieduta da Rita Virgili, con la collaborazione della Provincia di Ascoli Piceno, del Comune di Grottammare e della Fondazione Carisap. Direttore artistico Federico Paci. Biglietto Chiesa Santa Lucia intero 10 euro, ridotto 7 euro (fino a 18 anni)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)