Samb Calcio. Grazie per il ben tornato. Non so a voi ma mi mancavano i miei appunti-disappunti. Se ne sono accumulati diversi nella mia mente ed oggi sto provando a riordinarli. Tra i tanti mi stuzzica di più uno riguardante la Sambenedettese Calcio nella cui gestione, mediatica in particolare, ho notato oggi una cosa per me veramente clamorosa. Parto però dall’aspetto tecnico; pur avendola vista giocare poco o niente sono ottimista per due precisi motivi che si basano su ciò che conosco e cioè su due calciatori in particolare. Le conferme di Pazzi e Rulli mi danno una certezza: con un centravanti così in particolare (se la salute fisica lo assisterà) la prima parte della classifica, cioè il nono posto, è assicurata. Dipenderà dal valore degli altri, che restano un’incognita, la possibilità di guadagnare altre posizioni fino ad arrivare alla zona play off o anche più in alto. Perché no? Anche in difesa c’è una conferma, capitan Mengo il quale, però, al contrario degli altri due, dovrà dimostrare di non essere quello del campionato scorso. L’aspetto negativo, per ora, non riguarda il campo ma una cosa che non credo abbia paragoni nel mondo calcistico nazionale, internazionale, dilettantistico e professionistico. Vi propongo stralci di alcuni commenti da parte di tifosi sambenedettesi invitandovi ad indovinate dove li ho presi. Eccoli:

1: qualcuno mi spiega come si fa ad andare in ancona a fare il catenaccio col modulo 10-0-0? E per di piu prendendo 2 gol in contropiede? Oh palladini che cazz si fatt? … Fu..ori i coglioni che le zambate lla ‘ngulo bbia presto quest’anno!

2poi biondi che l’abbiamo preso a fare? l’unico che sa giocare la palla in mezzo al campo. rulli cuccu e biancucci…..e la palla chi la fa circolare? Poi un accusa a RADIO AZZURRA che non fa nemmeno la telecronaca, la gente di san benedetto si deve collegare a radio Tua di ancona per sentire la partita! da terzo mondo! vergogna. (all’accusa a Radio Azzurra mi sarei aspettato una parola di difesa oppure una risposta chiarificatrice che sicuramente ci sarà. Il lavoro del moderatore è questo, io certe cose le faccio con i commentatori di Rivieraoggi.it)

3che schifezza questa squadra, senza palle…

Il tifoso ha il diritto sacrosanto di dire queste cose, ci mancherebbe altro, sono il sale del calcio, a parte una che può identificarsi come minaccia. E’ suo diritto urlare allo stadio se qualcosa non gli va a genio, sempre nei limiti della legalità.

Giustissimo ma chi le avalla ha, inutile che spiego perché, le sue belle responsabilità. Chi le ha avallate nel nostro caso?

a-Quel disfattista del sottoscritto che odia la sua squadra del cuore (la Samb) e che gli fa continuamente del male (accuse mossemi un mese fa dalla società rossoblu e che presto metterò alla prova con il mio curriculum cinquantennale)? Assolutamente no, perché al sottoscritto arrivano sì commenti simili ma educatamente risponde nella posta privata di chi ha commentato che un giornale non è lo spazio giusto per certe “sollecitazioni” oltre a non condividerle perché deleterie.

b-Quelle pagine locali cartacee e on line di giornali che editi fuori il nostro territorio (Ancona, Roma, Bologna) non mettono in condizioni i loro cronisti di aiutare la Samb perché non la amano a sufficienza e non soffrono per le sue disavventure? Quelle spesso penalizzate con silenzi stampa. Assolutamente no.

c-Il sito di Tvp Italia, o l’emittente magari tramite tifosi invitati in trasmissione, visto che i rapporti con la società rossoblu pare che si siano un po’ raffreddati? Assolutamente no.

E chi allora? Nientepopodimenoche il sito ufficiale della Sambenedettese Calcio che avrebbe, invece, il dovere di difendere pubblicamente i propri tesserati e “condannare” chi li tratta così male.

Vi immaginate Inter.it, Juventus.it, Milan.it, Roma.it o Canicattì.it che nei siti di loro proprietà, fanno la stessa cosa? Vi sfido a trovare un esempio simile. Pignotti e Bartolomei fate ancora in tempo a mettervi riparo ed invitare la tifoseria a lamentarsi nei modi sopra descritti in altri luoghi, avendone il diritto. Cancellateli subito per  evitare di far ridere tutta l’Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.480 volte, 1 oggi)