Castignano – Templaria Festival si propone come uno spaccato di vita medievale con teatro, musica, mostre, cultura, ma anche banchetti, taverne con cucina tipica medievale, botteghe d’artigiani, che animano il centro storico di Castignano per quattro serate.

La XXII edizione del festival si intitola “Dai Templari al mondo”, tema a cura di Roberto Giacobbo, giornalista Rai, conduttore di Voyager, che per il terzo anno consecutivo, in veste di consulente storico di Templaria, si esibirà martedì 16 agosto in Piazza San Pietro, ore 24, per ripercorrere i tratti salienti della storia dei Cavalieri Templari. Attraverso un complesso sistema audio-visivo, saranno proiettati filmati e immagini forniti dallo stesso conduttore, relativi alla vita, al tesoro e alle imprese dell’Ordine.

Ampio spazio è dedicato alle ricostruzioni degli antichi mestieri, dalla battitura del grano alla fabbricazione della carta, alla lavorazione del sapone. Davanti al loro accampamento i cavalieri templari della Scuola d’Armi Fortebraccio veregrense tentano di arruolare qualche visitatore da inviare in Terrasanta al seguito della crociata, l’Emporium Athestinum mostra invece come si svolgeva un mercato medievale padovano, mentre la Canavisium Moyen Age ripropone liriche, danze e arie sulla via Francigena, con riferimento ai trovatori e trovieri ospiti della corte del Barone del Monferrato. Numerosi figuranti locali si esibiscono in improvvisazioni da teatro di strada, come gli Sputafuoco, i Monaci guerrieri che tentano di ritrovare la retta via per raggiungere la Terrasanta. Si aprono le segrete in cui vennero carcerati e torturati i Cavalieri Templari, mentre i Lebbrosi si lamentano nel lazzaretto. Canti, trampoli, fuoco, storie di santi e templari narrate in chiave allegorica e comico-giullaresca riempiono le piazze e le caratteristiche strade illuminate da fiaccole e luci colorate, mentre nell’aria si spande il profumo delle taverne, che offrono degustazioni di piatti caratteristici medievali.

Tra gli spettacoli più attesi, mercoledì 17 e giovedì 18 agosto, va citato Le stagioni dell’amore della compagnia teatrale Atmo, in cui, con grande cura dei particolari, viene messo in scena, attraverso l’uso del fuoco, luci, costumi, trampoli ed effetti pirotecnici, l’amore tra Plutone e Proserpina. Infine venerdì 19 agosto sarà la volta della compagnia teatrale Oplas che si esibirà con lo spettacolo La forza dell’invisibile e in cui non mancheranno effetti pirotecnici.

Come per le edizioni precedenti gli spettatori potranno visitare la Cripta dell’Addolorata, con i dipinti di Carlo Crivelli e Vincenzo Pagani (XV– XVI sec.), la monumentale chiesa di San Pietro, con gli affreschi trecenteschi del Giudizio Universale e con il prezioso Reliquiario della Vera Croce, donata a Castignano nel 1289 da papa Nicolò IV, oltre al Museo delle Icone Russe, unico nel suo genere in tutto il centro Italia, con reliquie datate tra il XIII e il XIX secolo.

Gli appassionati del Medioevo potranno apprezzare l’importante opera Processus Contra Templarios, edita dall’Archivio Segreto Vaticano in edizione limitata, che riproduce fedelmente i verbali degli interrogatori cui furono sottoposti i Templari dall’Inquisizione romana prima che l’ordine venisse sciolto, nel 1314. Si tratta di una pubblicazione davvero prestigiosa, a tiratura limitata, in tutto il mondo ne esistono soltanto 799 esemplari, che presenta la trascrizione integrale degli atti del processo, corredati, per la prima volta, da un apparato critico e impreziositi dalla ristampa dei sigilli in cera rossa dei cardinali inquisitori.

Per i visitatori culturalmente più esigenti sarà possibile visionare, all’interno del Museo delle Icone Russe, un’armatura di un cavaliere templare e un abito da cavaliere templare, cuciti a mano da artigiani piceni secondo la tradizione storica medievale e composti da parti confezionate secondo i modelli originali del tempo.

Templaria Festival, per la sua originalità, il livello culturale e filologico, la bellezza della location, la capacità di insegnare attraverso un sano divertimento risulta apprezzata in un ambito che va ben oltre i confini nazionali, registrando presenze di pubblico da tutta Europa.

Un’eccellenza formalmente riconosciuta, che nel 2010 ha fatto ottenere alla manifestazione il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali mentre quest’anno il presidente della repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alla manifestazione una propria medaglia di rappresentanza.

Per informazioni: Pro Loco Castignano, tel. 0736.822060 – 0736.821432. Cell.  328.2247700  –  338 9856622. info@templaria.it – www.templaria.it, Facebook: Templaria Festival

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)