RIPATRANSONE – Anche quest’anno Ripatransone si prepara per un “ferragosto” all’insegna dell’enogastronomia.
Tra le rue e le piazze medievali dello stupendo e ben tenuto “balcone del Piceno” si svolgerà infatti dal 13 al 15 agosto la 25ª edizione del tradizionale “Puzzle gastronomico”. (clicca qui per un pezzo interessante sulla genesi dell’evento, clicca qui invece per la recensione pubblicata da RivieraOggi.it sull’edizione dello scorso anno).
Questa originale manifestazione è nata con l’obiettivo di differenziarsi dalle consuete sagre paesane, perché ripropone in più punti del centro storico i pregiati sapori della cucina locale e si realizza grazie alla partecipazione attiva dei cittadini ripani, compresi i più giovani.
Dalle ore 19.00 fino a notte inoltrata, lungo le vie principali del paese saranno presenti stand gastronomici ricolmi delle più svariate specialità culinarie della cucina tipica e d’altri tempi, preparate secondo sistemi antichi direttamente da casalinghe e capifamiglia locali, trasformatisi per l’occasione in cuochi di bravura eccelsa.
Quest’anno si è registrato il più alto numero di adesioni all’iniziativa, saranno presenti, infatti, ben 37 stand, che proporranno più di 70 specialità: Tagliatelle di mare, Antipasto marinaro; Trippa, Fagioli con le cotiche, Frecandò e salsicce; Arrosticini e birra; Gnocchetti di nonna papera, Panzanella del lupo; Zuppaccia del lupo; Supplì di riso; Olive fritte all’ascolana, Cremini; Stuzzichini e Vino; Birra artigianale, Tavolozza norcino; Formaggio fritto, Peperoni con le uova; Vini e Ciambellone, Prosciutto e melone; Crêpes; Pupi e Sangria; Boccolotti al sugo di castrato, Calzoni al pecorino; Dolcetti della nonna; Frittelle e zeppole; Degustazione vini; Rane fritte, Bucatini all’amatriciana; Antipasto campagnolo; Patatine fritte, Birra; Formaggio e miele, Tacchino con salsa tonnato; La vera crostata di nonna Pina; Ciavarro, Strozzapreti golosi; Tagliatelle della trebbiatura, Castrato arrosto; Dolci, Spiedini di frutta; Porchetta, Panini con salsiccia; Piadine; Birra, Bruschette; Fregapippo; Arrosticini; Penne alla norcina; Casoncelli alla bergamasca, taleggio e polenta; Cornettini alla nutella, dolcetti freddi; Pecora alla callara, tacchino in agrodolce; Pizza fritta piccante, Pizza e prosciutto crudo; Pizza con forno a legna..
I prezzi saranno modici e ogni piatto potrà essere gustato con i pregiati vini delle cantine ripane.
Anche a Ferragosto però Ripatransone non disdegna l’attenzione alla Mente e alla Cultura.
I suoi musei (Archeologico, Pinacoteca, Museo storico etnografico, Sculture in legno) saranno aperti fino a mezzanotte, in modo da permettere ai turisti più esigenti una visita fuori programma ai tesori in essi custoditi (reperti piceni, etruschi, romani, tavole del Crivelli, tele del Pagani, cimeli del poeta Luigi Mercantini, etc.).
Se poi, qualcuno vorrà avventurarsi in un itinerario tutto interno alla città, alla riscoperta di scorci e architetture del borgo medievale, delle sue mura merlate e dei torrioni, non tralasci di passare per il “Vicolo più stretto d’Italia”: in uno spazio di soli 43 cm avrà davvero la sensazione e la comprensione dell’antico e della storia, di quel microcosmo di genti ormai svanite eppur così presenti tra noi, nei nostri paesi della collina marchigiana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 831 volte, 1 oggi)