MARTINSICURO – Il caldo degli ultimi giorni, unito all’esponenziale aumento della popolazione nei comuni costieri, mette a dura prova le risorse idriche del territorio, con i Comuni di Pineto, Roseto, Giulianova, Tortoreto, Alba Adriatica e Martinsicuro che hanno registrato numerosi casi di interruzione del flusso d’acqua.

“A seguito delle alte temperature registrate in questi ultimi giorni – si legge in una nota della Ruzzo Reti – si è determinato un ragguardevole aumento dei consumi d’acqua, che ha portato al limite della tollerabilità la capacità delle nostre riserve di accumulo”. La società spiega che nei periodi di alto consumo d’acqua, per ragioni strutturali, si verifica una insufficiente portata dell’adduttrice della fascia costiera, e che in futuro questo problema sarà risolto con la realizzazione di una nuova condotta adduttrice, per il potenziamento di quella attualmente esistente.

Nel frattempo però, per risolvere i disagi registrati in questi giorni, la Ruzzo Reti lancia invita le amministrazioni comunali ad avviare una campagna di sensibilizzazione ed informazione per i cittadini sulla riduzione del consumo d’acqua e sulla limitazione degli sprechi. In particolar modo raccomanda “una drastica riduzione di quei consumi impropri che non siano autenticamente di natura igienico-potabile”.

La Ruzzo Reti informa inoltre che “l’azienda è in grado di fornire acqua attraverso fonti alternative, laddove il caso ne richieda l’urgenza”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)