GROTTAMMARE – Dopo quella dell’anziano annegato per un malore in acqua a distanza di neanche una settimana un’altra tragedia in mare sembra funestare il litorale grottammarese. Questa volta si tratta di un anziano di 92 anni, originario di Modena abituale cliente dello chalet “Da Mario” .

Il turista è molto conosciuto dal personale dello stabilimento e dai bagnini perchè, nonostante l’età, è considerato un temerario dell’acqua tanto che la moglie si è rivolta più volte agli stessi bagnini per cercare di ridurre il marito a più miti consigli, vista anche l’età.

Ma nella mattina di martedì 9 agosto nonostante ci fosse la bandiera rossa ed il personale di salvataggio lo avesse sconsigliato vivamente di avventurarsi in acqua, si è tuffato dirigendosi verso gli scogli. Ad un certo punto, la corrente che in quel punto è molto forte sembra abbia avuto la meglio sulle forze dell’anziano che è sparito risucchiato dalle acque.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme e un gruppo di bagnini, a loro stesso pericolo, si è recato con in mezzo a disposizione verso il punto dove è scomparso l’uomo ma le condizioni sono apparse subito proibitive.

Nel momento in cui scriviamo sono sul posto i sommozzatori della Capitaneria di Porto, una motovedetta della Guardia Costiera ed una motoacqua per salvataggi. Presente sul posto anche una imbarcazione dei Vigili del Fuoco con a bordo i soccorritori acquatici specializzati. Intanto è stata ripescata la sua calotta gialla che galleggiava tra i flutti nel luogo vicino al punto della sua sparizione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.770 volte, 1 oggi)