SAN BENEDETTO – E.G., una signora sambenedettese, è stata salvata nella mattinata di domenica a San Benedetto all’altezza dell’area ex-camping dai bagnini della Cooperativa Riviera Service dopo che aveva iniziato a bere acqua in mare. La donna aveva accompagnato i figli piccoli vicino alle scogliere, quando si è trovata improvvisamente in difficoltà. Imminente l’intervento di Andrea Falcioni che ha riportato a riva la famiglia.

Successivamente è stata la volta di un disabile quarantenne. All’altezza dello chalet Sud-Est, l’uomo che si era spinto oltre gli scogli è stato colto da improvvisi crampi. E’ stato soccorso da Matteo D’Ezio, che ha richiamato l’attenzione di una barca nelle vicinanze.
Il terzo intervento per soccorrere un 38enne che si è lussato la spalla dopo un tuffo avvenuto davanti al nuovo presidio centrale con la moto d’acqua. I bagnini Mauro Bertolotti e Matteo Marconi hanno soccorso l’uomo, l’ambulanza giunta sul posto dopo la chiamata dei due assistenti ai bagnanti ha completato il soccorso.

Diversi, infine, i bambini smarriti in questa domenica tipicamente agostana. Bambini poi ritrovati dalle famiglie anche grazie agli annunci all’altoparlante da parte della Publicentro.
Nel tardo pomeriggio è stata celebrata una Santa Messa nella spiaggia libera alla foce dell’Albula.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 813 volte, 1 oggi)