ANCONA- La Giunta regionale ringrazia i parlamentari marchigiani per la mozione sull’alluvione di marzo, che è stata approvata dalla Camera la scorsa settimana. Evidenzia, però, la “necessità di un approfondimento sull’efficacia del suo contenuto, in quanto ad oggi non è prevista alcuna concreta garanzia finanziaria di copertura dei danni da parte del Governo nazionale, non essendo indicata alcuna cifra da stanziare”.

Poiché la situazione è giunta al di là di ogni ragionevole attesa, di fronte al rischio di dissesto finanziario per Province ed enti locali che hanno anticipato le risorse per il ristoro dei danni subiti dalla comunità a causa dell’alluvione, la Giunta regionale sta vagliando l’ipotesi di utilizzare in forma ridotta al minimo indispensabile la leva fiscale per far fronte a queste difficili situazioni finanziarie.

Non bastano, infatti, generiche enunciazioni ma occorre un’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le cifre concrete devono essere definite nella programmazione del Governo, dove non è ancora previsto nulla a distanza di cinque mesi da un’alluvione, che ha danneggiato così duramente la comunità marchigiana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 47 volte, 1 oggi)