RIPATRANSONE- “Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato”. Con queste parole, semplici ma profondamente ricche di significato, si è concluso un lungo iter che ha permesso a Don Luis Sandoval Vegas, Parroco della Parrocchia Madonna di Fatima in Valtesino di Ripatransone, di acquisire la cittadinanza italiana.

Il giuramento si è svolto mercoledì 27 luglio, presso il Palazzo Municipale di Ripatransone, davanti al sindaco Paolo D’Erasmo ed al Funzionario Incaricato di Stato Civile del Comune di Ripatransone Ivana Volpi.

Dopo i saluti di rito, il sindaco D’Erasmo ha dato lettura a Don Luis dell’atto con il quale accettava la sua richiesta di trascrivere nei pubblici registri il Decreto del Presidente della Repubblica, che gli concedeva appunto la cittadinanza italiana.

La cerimonia del giuramento è arrivata al termine di un percorso, più che decennale, svolto da Don Luis al servizio della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto.

Al termine della cerimonia del giuramento il primo cittadino ha fatto dono a Don Luis di una copia della Costituzione della Repubblica Italiana, pubblicata dal Comune di Ripatransone, ringraziandolo per il suo infaticabile impegno al servizio della Comunità Parrocchiale della Valtesino. In particolare, di tutta la Città di Ripatransone, della Diocesi e delle realtà ecclesiali nelle quali egli si trova ad operare.

Don Luis, visibilmente emozionato, ha ringraziato D’Erasmo per le sue parole di ringraziamento assicurando tutta la sua dedizione nei compiti a lui affidati, dandogli appuntamento in Valtesino per il prossimo 12 Agosto, alle ore 19, quando il Vescovo Gestori riaprirà la Chiesa Parrocchiale al termine dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, che in queste settimane ne stanno rinnovando l’immagine in vista della celebrazione del 50° Parrocchiale prevista per il giorno 8 Settembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)