GROTTAMMARE – Mercoledì 27 luglio il Grottammare calcio ha iniziato la preparazione agli ordini del tecnico Luigi Zaini e del preparatore dei portieri Simone Filipponi.

Ventidue i giocatori convocati:
Portieri: Addazi Valerio (89 rientrato dal prestito al Montalto), Borici Kevin (94, dal settore giovanile) Calvaresi Vittorio (93, in prestito dall’Ascoli calcio, nell’ultima stagione alla Santegidiese), Damiani Gianluca (94, dal settore giovanile) ed Esposito Claudio (93, dal settore giovanile).
Difensori: Adamoli Giuseppe (87, confermato), Capriotti Ludovico (78, proveniente dal Porto Recanati), Fanizzi Flavio (94, confermato), La Grassa Francesco (94, dal settore giovanile),Silvestri Mirko (86, Centobuchi) e Valentini Valerio (81, Atletico Piceno).
Centrocampisti:Angelini Jacopo (93, in prestito dalla Sambenedettese), Baldassarri Francesco (93, dal settore giovanile), Cameli Matteo (95, dal settore giovanile),Cesani Mauro (88, Elpidiense Cascinare), Iachini Yari (88, Atletico Piceno), Illuminati Davide (86, Vis Carassai), Nardini Valerio (85, confermato), Pagliarini Fabio (84, Avis Ripatransone) e Simoni Alex (80, Elpidiense Cascinare).
Attaccanti: Ludovisi Dario (81, confermato) e Ze Peres De Ismael (93, Avis Ripatransone).

A questi 22 elementi sopra citati si è aggiunto un nuovo acquisto: il terzino sinistro Federico Ruggeri . Ruggeri nato il 20-04-1984 ha disputato l’ultima stagione nelle file della Belvederese. In passato ha vestito le casacche di Torrese, Urbisalviense, Futura 96, Maceratese, Truentina, Fermana, Montegiorgio e Biagio Nazzaro Chiaravalle.
È invece in prova Vanni Ripanti, centrocampista offensivo classe 87, la scorsa stagione all’Osimana in Promozione Marche. Dopo avere effettuato tutta la trafila nel settore giovanile dell´Ancona calcio (Allievi Regionali e Nazionali, Juniores) con cui ha avuto anche qualche fugace apparizione in C2 e in C1. Nel gennaio 2007 si è trasferito a Riccione, in Serie D. L´anno successivo ha vinto con il Montegranaro il campionato di Promozione Marche, per poi andare al San Marcello, sempre in Promozione ed infine alla Biagio Nazzaro Chiaravalle.

Questo lo staff tecnico: Allenatore Luigi Zaini. Collaboratore Leonardo Antolloni
Preparatore dei portieri Simone Filipponi. Fisioterapista Giulio Bagalini.

Mercoledì 10 agosto alle 20 allo stadio “Filippo Pirani” i rivieraschi disputeranno il “Secondo Memorial Giorgio Rivosecchi” contro Sambenedettese e Giulianova (Seconda Divisione Lega Pro), mentre sabato alle 17 si giocherà l’amichevole con la Civitanovese (Serie D Girone F) di mister Cornacchini.

Valerio Valentini, uno dei primi acquisti, non si tira indietro nell’esternare la gioia di far parte della rosa biancoceleste. Valentini è nato l’8 luglio 1981 e studia Lingue ad Urbino. Difensore centrale, inizia la sua carriera da calciatore nelle giovanili della Sambenedettese, dove a 18 anni approda in prima squadra, ma colleziona solo una panchina, perché rimedia un brutto infortunio alla caviglia. A metà della stagione seguente riprende a calcare i campi da gioco nel campionato di Promozione con la squadra del suo paese, l’Azzurra Colli. L’anno successivo rimane in Promozione con la JRVS Ascoli, che perde la finale play-off, ma la stagione seguente l’obiettivo non gli sfugge e va Eccellenza con la Juventina. Nella sua carriera ci sono anche le esperienze al Mosciano e alla Civitanovese dove la sfortuna gli si accanisce ancora contro in quanto si rompe il crociato. Successivamente gioca nel Montorio, Eccellenza Abruzzo, ma a causa della lontananza, nel mercato invernale decide di accasarsi al Comunanza. E poi lo scorso anno all’Atletico Piceno.

Valerio come mai hai scelto il Grottammare?

“Sicuramente il Grottammare era la mia prima scelta; quando qualcuno mi chiedeva dove avrei preferito giocare la prossima stagione rispondevo subito Grottammare. Mi piaceva come piazza in primis perché è una società seria, poi perché allestisce sempre buone squadre puntando a disputare campionati di livello ed infine perché non è troppo lontano da casa mia. Quando è arrivata la chiamata ci ho messo un istante nel rispondere sì”.

Cosa ti aspetti da questa stagione sul piano personale e di squadra?

“A livello personale mi auguro di fare bene e di contribuire a raggiungere dei buoni traguardi. La squadra spero che con il mio aiuto possa riuscire a togliersi molte soddisfazioni raggiungendo gli obiettivi, per tenere alta la zona del piceno, che è quella in cui vivo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)