SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal primo al 28 agosto in via Pigafetta (area portuale, vicino al Ballarin) sarà possibile gustare pesce azzurro e mitili in menu completi a soli undici euro a persona.
La cooperativa Blu Service presieduta da Giulio Luciani ripropone per il secondo anno consecutivo “Ristoro al Porto”, iniziativa di gastronomia e cultura marinara che, sulla scia di quanto organizzato a Fano e Rimini, offre la possibilità di scoprire e riscoprire il pesce azzurro a prezzi popolari. Scoprendo e riscoprendo ricette salubri ed economiche, mostrando vicinanza a un settore, quello della pesca al pesce azzurro, che lotta caparbiamente per resistere, in particolare contro gli effetti distorsivi sul prezzo al consumatore operato dalle varie mediazioni commerciali.
Non si tratta di una Sagra, o meglio, è più di una Sagra, secondo gli organizzatori. Innanzitutto per la durata, ma poi anche per le iniziative culturali correlate. Anche sul fronte della frutta e della verdura che verranno inserite nel menu, la parola d’ordine è qualità e filiera corta, quindi prodotti locali, del Piceno e della Valdaso. Lo staff di cuochi sarà coordinato da Mario De Berardinis, storico ristoratore sambenedettese che insieme alla figlie Annalisa e Cristiana gestisce il Ristorante “Il Veliero” a Porto D’Ascoli. De Berardinis proporrà una ventina di ricette, tutte a base di alici, sarde, sgombri, maccarelli, mitili. Tutti prodotti locali, pescati dalle lampare che non sono soggette al fermo biologico come la pesca a strascico. Ricette, dice De Berardinis, che sfruttano il potenziale del pesce azzurro, salubre e capace di combinarsi in mille composizioni. Dal grande rapporto qualità-prezzo.

Rispetto all’anno scorso, si organizzeranno due file per i clienti. Anche in caso di pioggia si potrà mangiare e fare la fila coperti.

Tutte le sere, a partire dalle ore 19, sarà possibile gustare una cena completa di pesce composta da due antipasti, un primo, due secondi, un contorno, un frutto della Valdaso, una bottiglia di acqua da 0.5 lt, un bicchiere di vino bianco Falerio D.O.C o Passerina a soli 11 euro.

L’iniziativa, organizzata dalla Cooperativa Blu Service, con il Patrocinio dei Comuni di San Benedetto, Grottammare, Cupramarittima e Martinsicuro; delle Camere di Commercio di Ascoli Piceno e di Teramo e delle Provincie di Ascoli Piceno e Teramo, sarà arricchita da iniziative culturali dedicate al mare, al pesce e alla vita dei marinai.

Ogni settimana si terrà una mostra di artisti locali di fama nazionale. Si partirà con Giancarlo Orrù che esporrà i suoi lavori dal 1 al 7 agosto. Nella seconda settimana, dall’8 al 14 agosto, sarà la volta di Bruno Benatti, al quale sarà dedicata una serata, quella del 12 agosto, dal titolo “Benatti, l’arte del mare” organizzata in collaborazione con “Lamantino Brothers-laboratorio di arti visive e cinematografiche” ovvero i fratelli Umberto e Marco Croci, in cui verrà proiettato un documentario sulla produzione artistica del pittore da sempre ispirato dalle tradizioni marinare sambenedettesi.

Tra il 15 e il 21 agosto, la zona espositiva di Ristoro al Porto ospiterà la collettiva dell’Associazione ProArte. Ci saranno opere di artisti sambenedettesi come Grazia Carminucci, Emidio Mozzoni, Ruggero Capriotti, Roberto Grannò, Gabriele Partemi, Alberto Carosi, Elia Orrù, Carlo De Angelis.

L’ultima settimana, dal 22 agosto al termine dell’evento, Prichiò, al secolo il sambenedettese Franco Paolini, esporrà le sue opere che da sempre mettono al centro l’attenzione verso la marineria, le lampare, le lancette e le imbarcazioni da pesca.

Quest’anno Ristoro al Porto, per arricchire il cartellone dedicato alla cultura marinara, ha attivato sinergie con il Circolo dei Sambenedettesi e il Fotocineclub Sambenedettese. Grazie a queste collaborazioni per tutta la durata della manifestazione verranno esposte foto dedicate al mare e dal 16 al 28 agosto verrà attivata una esposizione di foto d’epoca che rievocano i brillanti anni ’60-’70 a San Benedetto del Tronto proposte dal circolo cittadino che si occupa di trasmettere la cultura sambedenettese alle giovani generazioni.

Inoltre, sempre grazie al Circolo di Sambenedettesi, mercoledì 10 agosto sarà possibile assistere alla proiezione del documentario per immagini “Una vacanza indimenticabile a San Benedetto del Tronto” di Franco Tozzi: che racconta di una vacanza agli inizi del 1900 vissuta da due forestieri che non conoscono niente delle realtà marinare e turistiche di San Benedetto, ma le scoprono via via che la pellicola scorre.

Per informazioni è possibile telefonare al 3278511662 oppure inviare una email all’indirizzo info@ristoroalporto.it o visitare il sito www.ristoroalporto.it per godere delle promozioni: “Caffè del Marinaio gratis!” scaricando un coupon e presentandolo alla cassa al momento del pagamento della cena si può avere un “caffè del marinaio” gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 939 volte, 1 oggi)