MARTINSICURO – Radio di ogni modello ed epoca in mostra a Martinsicuro domenica 31 luglio. L’esposizione, che si tiene dalle 18 alle 24 presso l’asilo comunale di via Aldo Moro, è organizzata dalla Pro Loco di Martinsicuro in collaborazione con l’associazione Radioamatori di Nereto. “Sin da bambino – ha affermato il presidente dell’associazione Nino Clementoni – sono stato rapito dal fascino del mistero dell’infinito delle onde radio, ascoltando voci di altre latitudini, paralleli e continenti lontani, appassionandomi a questo strumento che ha unito ed unisce poveri e ricchi, studenti ed agricoltori, sacerdoti e militari ”.

Nino è lo zio di Massimo Clementoni, portavoce della Pro Loco di Martinsicuro, che ha colto l’occasione per organizzare una nuova iniziativa portando l’esposizione delle radio d’epoca nella città truentina. “Ho da sempre agognato come collezionista e come appassionato di cose antiche una mostra tutta Martinsicurese delle radio d’epoca – afferma Clementoni – e per questo motivo ho chiesto a mio zio Nino di organizzare questo evento, poichè essendo da sempre nel settore, conosce numerosissimi collezionisti ed esperti in materia”.

“Dopo aver operato per quasi 50 anni in favore del territorio – prosegue Franco Consorti, il nuovo Presidente della Pro Loco – la nostra associazione sarà pioniera anche nel settore radio, grazie al lavoro dei nostri volontari”.

L’associazione truentina prosegue nelle frenetiche attività di organizzazione degli eventi estivi, tra cui l’attesissimo “Olè el Toreador” (5-6 agosto presso la Rotonda Las Palmas), la Sagra del pesce azzurro (dal 27 luglio presso l’asilo di via Aldo Moro) e la Sagra del pesce sotto le stelle (dall’11 al 15 agosto sul lungomare Europa), per arrivare al culmine dei festeggiamenti a Ferragosto con la tradizionale festa paesana, che però quest’anno rischia di svolgersi con una nota stonata. “Per il 15 agosto l’amministrazione comunale non finanzierà i fuochi d’artificio come aveva fatto negli anni passati – afferma Massimo Clementoni – ma noi vorremmo ugualmente salvare la serata tanto attesa da cittadini e turisti”. La Pro Loco non dispone dei fondi necessari a sostenere la spesa dei fuochi, ma non per questo si perde d’animo, ha già organizzato una lotteria e lancia un appello: “Chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini e delle altre associazioni – conclude Clementoni – poiché acquistando i biglietti della “Lotteria del prosciutto” riusciremo a fare in modo che anche quest’anno a Ferragosto l’estate truentina sia rischiarata dalle luci dei fuochi pirotecnici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)