GROTTAMMARE – Sei serate di musica classica. Si avvia anche quest’anno l’ormai noto Festival Liszt, giunto alla nona edizione, dedicato al compositore Franz Liszt (è stato un compositore, pianista, direttore d’orchestra e organista ungherese del 1800) che festeggia quest’anno il bicentenario della sua nascita. Il festival partirà mercoledì 27 luglio, presso la Chiesa di Santa Lucia, alle ore 21:30, con la serata dedicata all’anteprima di apertura che, vedrà protagonista sul palcoscenico, in collaborazione con l’accademia d’Ungheria a Roma e il patrocinio del Ministro della Cultura d’Ungheria, Péter Balotoni (nato nel 1977 a Nyiregyhàza in Ungheria) che inebrierà la platea con i brani del compositore Liszt presi dal “Morte e resurrezione”, “Rapsodia ungherese n.15”, “La Vallée d’Obermann” e infine la composizione della nostrana Francesca Virgili, “Polvere tra le Stelle”.

“Siamo al nono anno di questo festival che è cresciuto di pari passo con la nostra amministrazione comunale. Sono felice perché quest’appuntamento si è rafforzato e consolidato – ha affermato il sindaco Luigi Merli – il programma è rimasto inalterato come i precedenti anni e siamo orgogliosi che nonostante il periodo di crisi che ci affligge riusciamo a portare sul territorio dell’ottima musica classica suonata da persone di alto calibro”. La seconda serata è prevista per il 18 agosto presso la Chiesa di Santa Lucia, ore 21,30. Al pianoforte Sofya Gulyak con lo spettacolo musicale dedicato a “Liszt e Chopin a confronto”. Il 20 agosto al Teatro delle Energie sarà la serata dedicata ai monologhi e alle lettere di Listz, con la voce recitante di Vanessa Gravina e Tiaziana Cosentino al pianoforte. Il 24 agosto presso la Chiesa di Santa Lucia, sempre ore 21:30, una serata “Intorno a Listz”, con brani eseguiti al pianoforte da Martina Filjak. L’ultimo appuntamento è previsto per venerdì 26 agosto. Alle ore 19, con un incontro conferenza presso le logge di Piazza Peretti con successiva degustazione di vini del territorio Piceno. Alle ore 21 il via alla premiazione del “Premio Liszt” alla carriera a Rodolf Dieter Arens presso la Chiesa di Santa Lucia. La serata si chiuderà con il concerto “Liszt sinfonia e fantasia” di Pierre Réach.

“Abbiamo deciso di focalizzarci sempre nella medesima settimana – ha affermato Rita Virgili – in modo che il festival s’imprima anche in maniera temporale e che i turisti stessi possano prenotare le loro vacanze in base a questo importante appuntamento. Voglio ringraziare fortemente la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che ha creduto in questo festival e ha investito per sottolineare le eccellenze del nostro territorio”.

Soddisfatto anche l’assessore alla Cultura Enrico Piergallini: “Una considerazione; il territorio grottammarese ha delle risposte positive e concrete che dialogano con il mondo esterno. Vedere artisti stranieri confrontarsi con eccellenze del nostro territorio non può che renderci orgogliosi. Voglio ringraziare Andrea Concetti per la produzione di questo sensazionale spettacolo”.

Il festival Listz è organizzato dalla Fondazione Gioventù Musicale, la Provincia di Ascoli Piceno, la Regione Marche, il dipartimento dei Beni Culturali, il Comune di Grottammare e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Le prevendite dei biglietti sono disponibili presso: Libreria Nuovi Orizzonti di San Benedetto del Tronto, Tabaccheria Rocchi di Grottammare. Per info: Ufficio Cultura 0735-729224
A breve la presentazione dettagliata del calendario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 172 volte, 1 oggi)