ANCARANO – Ancarano primo in classifica tra i Comuni della provincia di Teramo che hanno sottoscritto il Patto dei Sindaci (finalizzato alla riduzione delle emissioni di CO2 di oltre il 20% entro il 2020) e che stanno portando avanti politiche di risparmio energetico.

“E’ notizia di ieri, a seguito di un incontro con gli uffici preposti provinciali,  in attesa di una conferma ufficiale con relazione scritta – afferma il sindaco Pietrangelo Panichi – che il nostro paese è attualmente primo nella classifica provinciale dei Comuni che hanno sottoscritto il Patto e che si stanno impegnando per il raggiungimento di questo obiettivo”.

Uno dei requisiti fondamentali per la costituzione della graduatoria la presenza di impianti fotovoltaici sul territorio. “Da qui, a seguito della somma della produzione energetica degli impianti di media-grande dimensione e gli impianti di piccola dimensione per uso residenziale installati sul territorio – prosegue il primo cittadino – scaturisce un dato costituito dal rapporto tra kw di potenza a disposizione prodotta e numero procapite di abitanti. A fronte di una media provinciale pro capite per la quale ogni abitante ha a disposizione lo 0,25 kW, per ogni abitante di Ancarano corrisponde una disponibilità di 2,00 kW.  Questo significa che la media del nostro paese è superiore di circa 10 volte la media provinciale. Un risultato importante – prosegue – che deve stimolare ancora di più a lavorare in questa direzione, al fine di migliorare ulteriormente l’impegno che già questa amministrazione mette in campo a favore dello studio e della ricerca  di soluzioni per uno sviluppo economico compatibile con l’ambiente, attraverso l’utilizzo di tecnologie alternative per la produzione di energie rinnovabili, lo studio di strumenti urbanistici da mettere  a disposizione della collettività, la promozione e diffusione della cultura del risparmio energetico, che può tradursi anche in risparmio economico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 185 volte, 1 oggi)