SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una Samb coi fari bassi che però ambisce a partire, nelle intenzioni di Palladini, in seconda fila, dietro Ancona e Teramo, e magari accendere la freccia del sorpasso se il “gruppo” avrà la meglio sui “nomi”. O almeno giocarsela con le due favorite di partenza.

E per il centrocampo rossoblu il primo nome della lista si chiama Ettore Ionni, sambenedettese di nascita, esperto giocatore di categoria ma che si è fatto notare anche a Fano, due anni fa, in un ottimo campionato (31 presenze e due reti in Seconda Divisione) per poi, l’anno trascorso, dividersi sempre tra il Fano e, successivamente, l’Ancona, dove ha contribuito alla promozione dall’Eccellenza alla Serie D.

Dopo gli esordi in Serie C con alcune presenze e anche qualche rete in C1 con l’Ascoli, Ionni, classe 1982, ha iniziato a giocare in Serie D con la Truentina Castel di Lama quindi Jesi, Maceratese, Grottammare, fino ad approdare al Fano, dove ha disputato anche un campionato di Serie D.

Durante la conferenza stampa di due giorni fa il direttore generale Spadoni ha minimizzato l’interesse della Samb per Ionni, ma sembra invece che il club rossoblu stia tentando di raggiungere un accordo proprio con lui, su indicazione di Palladini che è un suo estimatore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.133 volte, 1 oggi)