SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo Gaspari, anche la Sorge: “La sensazione dell’affluenza di questo inizio estate è buona. Siamo pieni a detta degli albergatori”. L’assessore al Turismo, come il primo cittadino, si basa su percezioni e non su quei dati certi che saranno usufruibili non prima della fine dell’estate.

“In tal senso – prosegue – ci stiamo attrezzando per averli l’anno prossimo in tempo reale. E’ troppo importante per noi fare delle valutazioni in corso d’opera, magari per apportare delle modifiche o dei miglioramenti sul momento”. La Sorge desidererebbe inoltre avere in mano dei parametri specifici, relativi alle fasce d’età dei vacanzieri: “Non possiamo più accontentarci del dato unico, è indispensabile scorporarlo per analizzarlo al meglio”.

TASSA DI SCOPO L’assessore è poi tornata su un caldo argomento di questi giorni: “Ho lanciato l’idea di una tassa di soggiorno, non di una tassa di scopo. Ci stiamo lavorando e proporrò la cosa prossimamente. Voglio comunque rassicurare tutti dicendo che ogni decisione verrà presa dopo aver consultato tutti e aver discusso l’argomento in Consiglio Comunale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)