SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per l’ottava edizione della Notte Bianca sarà emergenza parcheggi. Lo confermano gli organizzatori che, in vista dell’evento del prossimo 6 agosto, riconoscono la precarietà di posti auto disponibili in città. Tutta colpa o quasi dei lavori in zona stadio, che impediranno di fatto l’utilizzo di gran parte dell’area antistante al Riviera delle Palme.

Ecco allora che in seguito ad un faccia a faccia tra Associazione Notte Bianca e Comune si è deciso di intensificare la frequenza dei bus navetta (totalmente gratuiti) – che dai 6 del 2010 passeranno ad 8 – e delle corse normali (free a partire da una certa ora), che gireranno dalla tarda sera del sabato fino alle prime ore della domenica. “Percorreranno soprattutto il lungomare – spiega Vincenzo Amato – e a sud caricheranno all’altezza del centro commerciale Porto Grande. Le navette partiranno solo da sud, mentre da nord interverranno le altre corse. Ciò significa un ulteriore esborso di soldi da parte nostra, ma è necessario”.

Il litorale chiuderà al traffico delle auto come sempre dalle 22, per riaprire alle prime luci dell’alba. Stesso discorso per il quadrilatero delimitato tra via Roma e via Moretti: “Si potranno percorrere, tra le altre, Viale De Gasperi, Via Pizzi, Viale dello Sport. In ogni caso il nostro consiglio è quello di prendere la bici o di andare a piedi, se possibile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.281 volte, 1 oggi)