MARTINSICURO – Si è conclusa con l’assegnazione dei riconoscimenti ai vincitori del Premio Letterario Internazionale Città di Martinsicuro la seconda edizione del Martinbook Festival. Una manifestazione, organizzata dal Comune e dalla Di Felice Edizioni, in collaborazione con l’associazione Martinbook, che ha riscosso ampia partecipazione di pubblico e che ha visto per una settimana sul lungomare truentino la presenza di artisti, attori, giornalisti, scrittori che hanno proposto spettacoli, illustrato iniziative culturali e presentato proposte editoriali. Domenica 17 luglio la serata è stata interamente dedicata all’assegnazione dei premi del concorso letterario, giunto alla terza edizione.

Sei le categorie previste, a cui hanno partecipato scrittori e poeti da tutta Italia. I vincitori avranno la possibilità di farsi conoscere al pubblico attraverso la pubblicazione delle poesie nell’Antologia Poetica del Premio, una raccolta che comprende anche una serie di testi pervenuti al concorso e ritenuti meritevoli.

Per la sezione Poesia Inedita il primo premio è andato a Scrivimi che stai bene di Umberto Vicaretti (Luco dei Marsi, L’Aquila); secondo classificato La strada della carità di Vittorio Verducci (Notaresco, Teramo); terzo Mare avvelenato di Roberto Mestrone (Volvera, Torino).

Per la sezione Poesia ragazzi, ha vinto Solitudine di Vito Ricchiuto (Bari); secondo classificato Pena e passione di Giulia Vannucchi (Viareggio); terzo Voglio sognare di Valeria De Ciano (Spoleto, Perugia). Nella sezione Silloge il primo premio è andato a In ripetuti soffi di Rodolfo Vettorello (Milano); il secondo a Rivelazioni apotropaiche di Valeria Eufemia (Ascoli Piceno); e il terzo a In cerca di altri autunni di Roberto Pelo (Roma).

Per la sezione Narrativa inedita il primo classificato è Pensilina Vonnegut di Sara Casotti (Milano); seguito da Ricordando Neruda di Pietro Corsi (California) e da Rosso di Manlio Ranieri (Bari). Per la sezione Teatro “M.Crocetta” il vincitore assoluto è Mother without a flag di Gabriele Di Camillo (Montesilvano, Pescara), mentre la vincitrice della sezione Truentum è Truentum di Claudia Marcozzi (Martinsicuro, Teramo). Infine premio speciale “Universum Marche” a Umberto Vicaretti. (per il file completo con i vincitori e le segnalazioni di merito clicca a lato)

La premiazione è stata presentata dalla giornalista Alessandra Angelucci, mentre la lettura delle poesie premiate è stata a cura del poeta e attore brianzolo Carlo Arrigoni. L’accompagnamento musicale è stato a cura della pianista Sara Torquati, presidente dell’associazione Haydn.

La serata si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti degli organizzatori del Festival.  “E’ stata una settimana di eventi molto intensa all’insegna dell’ascolto, del confronto e soprattutto della partecipazione – ha commentato Valeria Di Felice – Sono molto soddisfatta della buona riuscita del festival, grazie al quale si sono avviate importanti collaborazioni culturali. Penso che sia un’esperienza positiva per Martinsicuro, gli obiettivi che ci eravamo posti sono stati pienamente
raggiunti”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni: “La manifestazione è notevolmente cresciuta in questa seconda edizione – ha affermato – e abbiamo ricevuto attestati di stima e complimenti da parte di turisti che hanno apprezzato l’iniziativa. E’ un progetto in cui il Comune ha creduto molto e che potrà migliorare ulteriormente nelle prossime edizioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)