MARTINSICURO – L’iscrizione in Eccellenza è stata assicurata ma per il Martinsicuro la strada è ancora tutta in salita. Dopo aver reperito attraverso una maxicolletta (a cui hanno contribuito tifosi, ex dirigenti, alcuni amministratori e calciatori) i 9mila euro necessari per l’iscrizione effettuata giovedì scorso, ora la sfida si sposta sul fronte degli investimenti necessari a disputare un campionato dignitoso. Innanzitutto, dopo l’azzeramento del vecchio direttivo a seguito delle dimissioni del presidente D’Angelo, è necessario ora rimettere in gioco le cariche. E’ prevista in questa settimana un’assemblea in cui verrà rieletto il direttivo e a cui seguirà la nomina del nuovo presidente. Poi si dovrà provvedere ai fondi, e qui entrano in ballo le forze economiche del territorio, magari con una cordata di imprenditori pronti ad investire nella squadra. La scelta del nuovo allenatore e la costituzione della squadra dipenderanno infatti dal budget che si riuscirà ad avere a disposizione. Per ora si sono rivelati scarsi i risultati delle due assemblee pubbliche volute dal sindaco Di Salvatore per coinvolgere gli imprenditori, che hanno disertato gli incontri.

E’ ancora fiato sospeso quindi per l’Asd Martinsicuro, che nelle ultime stagioni si è guadagnata l’Eccellenza, ha sfiorato i play off e ha riacceso l’entusiasmo dei tifosi, che hanno seguito numerosi la squadra sia in casa che in trasferta. Una squadra che ora rischia di sprofondare se non si troveranno investitori pronti a farla ripartire.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 381 volte, 1 oggi)