SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il Pugilato, con tutte le sue derivazioni, vive da qualche anno una stagione d’oro con incrementi eccezionali di iscrizioni nei vari corsi che si svolgono nelle palestre di tutta Italia. Lo sport più antico del mondo si accompagna a purezza e fascino. A rafforzare i numeri, la spettacolare cornice di pubblico assiepato intorno al Ring posizionato in piazza Giorgini, il miglior palcoscenico naturale offerto dalla città di San Benedetto del Tronto, dove nella serata di sabato si sono sfidati i migliori pugili delle scuole di San Benedetto, Ascoli Piceno, Rimini e Chieti. Tanti appassionati di boxe e spettatori occasionali hanno potuto assistere a sette incontri di assoluto livello nelle categorie di 60 kg, 69 kg, 75 kg, 81 kg e 91 kg. Gli atleti dell’Accademia Pugilistica Sambenedettese, accompagnati dal Maestro Kabunda Kamanga e dal presidente Luigi Cava, hanno ben figurato con tre vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta ma, al di là dei risultati, la vittoria più bella è stata quella attribuita dal pubblico con la propria partecipazione superiore alle più rosee aspettative.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)