SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Super Summer Games si farà. L’ufficialità è arrivata nella mattinata di sabato per voce dell’assessore al Turismo, Margherita Sorge, e dell’organizzatore dell’evento, Nico Virgili.

L’accordo non ha previsto alcun passo indietro da parte dell’amministrazione comunale che, come aveva annunciato nei giorni scorsi, verserà circa 12 mila euro. La metà rispetto al 2010, per via dei tagli trasversali che – causa crisi – hanno interessato tutte le manifestazioni estive: “Ringrazio Nico per lo sforzo, ma per il futuro il messaggio è chiaro: bisognerà puntare sui privati”.

Il tradizionale format, di scena il 13, 14 e 15 agosto incontrerà per forza di cose dei contenimenti. Il più lampante sarà legato al mega-concerto di ferragosto sulla spiaggia che stavolta non vedrà l’alba, concludendosi al contrario non oltre le 3. “Daremo spazio a gruppi emergenti – informa Virgili – Inoltre, toglieremo qualcosa. Ridurremo gli spettacoli, mantenendo ugualmente un programma decoroso”.

Non mancheranno dunque gli stand all’altezza dell’area ex-camping, con giochi, spazi artistici dedicati alle arti libere e l’ipotesi di ospitare sotto le stelle qualche autore legato alla rassegna letteraria “Incontri con l’autore”, di Mimmo Minuto.

“Non abbiamo mai voluto far polemica, non è mai stata nostra intenzione”, precisa nuovamente il patron del Summer Games con velato riferimento al tormentato caso Notte Bianca. La Sorge tuttavia pone i paletti in vista del 2012: “Fra dodici mesi si dovranno selezionare le priorità. Non potremo fare tutto. Valuteremo su criteri oggettivi e uno di questi, come detto, sarà pure l’introito derivante da sponsorizzazioni, Regione, Provincia. Il tempo delle vacche grasse è terminato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.210 volte, 1 oggi)