SAN BENEDETTO DEL TRONTONella mattinata di ieri, giovedì 14 luglio, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, al comando del Capitano Giancarlo Vaccarini, congiuntamente a pattuglie del commissariato della Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia Municipale hanno effettuato controlli contro l’abusivismo commerciale in spiaggia.

Una task force mista, composta da oltre trenta uomini e da una decina di automezzi, molti dei quali hanno indossato un abbigliamento idoneo a muoversi sulla battigia, hanno dato vita a serrati controlli, presso le sessantotto concessioni balneari e i dodici tratti di spiaggia libera,  costringendo decine di venditori ambulanti abusivi ad abbandonare le mercanzie, dandosi a precipitosa fuga.

Sequestrati oltre centotrenta orologi di marche prestigiose tipo Rolex, Bulgari, Cartier, naturalmente, palesemente contraffatti, oltre ad un centinaio di occhiali delle più esclusive griffes, sempre false, quali Carrera, Rayban, Armani, Gucci, oltre a numerosi capi di abbigliamento, teli da mare, ombrelli ed accessori di bigiotteria, il tutto illecitamente detenuto, poiché destinato alla vendita in forma ambulante non autorizzata.

Gli ambulanti, nella maggior parte extracomunitari, sono riusciti a guadagnarsi la fuga e ad evitare pesanti sanzioni, fino a 5.000 euro di multa, ma hanno dovuto abbandonare a terra merci per un valore stimato di oltre 5.000 euro, laddove si consideri, ad esempio, che un “Rolex” veniva offerto in vendita a 50/60 euro.
“Viene da chiedersi- si aggiunge da parte del Comando dei Carabinieri- se l’emozione di mostrare al polso un “Rolex” patacca, valga il rischio di una sanzione amministrativa pecuniaria fino a 10.000 euro o di conseguenze penali per chi incorre nel reato di “ricettazione” previsto dall’articolo 648 del codice penale che punisce con la reclusione da 2 a 8 anni e con la multa da 516 a 10.329 euro, chiunque acquisti merce contraffatta”.

Infine ammonisce il Comando: “E’ noto che la legge di mercato vuole che la domanda determini l’offerta, quindi, per i prossimi servizi in programma, non è escluso che le Forze dell’Ordine indirizzino i controlli anche agli acquirenti di tali prodotti palesemente contraffatti che, pertanto, farebbero bene a pensarci due volte, prima di acquistare il tanto desiderato “Rolex”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.283 volte, 1 oggi)