SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lungomare Nord ancora al buio. A quasi un anno dal clamoroso black-out della notte di ferragosto, l’identica zona di litorale ha visto, per gran parte della serata di mercoledì, spegnersi nuovamente le luci. Nulla di paragonabile al guaio del 2010, sia in termini di durata che di gravità.

La sospensione di energia elettrica, rispetto alle oltre cinque ore di dodici mesi fa, è infatti durata meno. “Solo” due ore, dalle ventidue a mezzanotte, con interessati stavolta esclusivamente i lampioni di illuminazione pubblica dall’inizio di Viale Trieste fino all’altezza della concessione numero 17.

Salvi dunque gli chalet, attivi in piena regola e che proprio grazie al loro chiarore hanno reso meno drammatica una situazione comunque disagiata. Molte auto, per prudenza, hanno preferito muoversi con l’ausilio degli abbaglianti. Più precaria la condizione di pedoni e ciclisti, il cui orientamento è stato decisamente più complesso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 639 volte, 1 oggi)