RIPATRANSONE- Torna venerdì 15 luglio, dalle ore 19.30 alle 24.00, lungo le vie del Centro Storico di Ripatransone “La Passatella”. La quinta edizione di questa passeggiata enogastronomica, tra vecchie cantine, si preannuncia quanto mai interessante per tutti, buongustai e non.

Nove produttori di vino ripani, tra i più importanti della provincia, insieme a produttori d’olio extra vergine, promettono di far degustare le loro migliori produzioni, accompagnandole con piatti tipici e assaggi di vario genere.

Durante “la passeggiata” si potranno degustare non meno di diciotto vini diversi (dal Rosso Piceno Superiore, al Pecorino, dalla Passerina al Falerio) e tanti tipi di olio extra vergine, insieme a primi piatti, un’infinità di antipasti, formaggi, dolci e chi più ne ha più ne metta. Il tutto, alla cifra di 15 Euro. Per partecipare alla Passatella basta recarsi nei punti stabiliti (Bottega del Vino o Cantina dell’Arte); qui si ottiene un calice e un contenitore da mettere a tracolla, più un coupon che garantirà assaggi di prodotti tipici e dei vini di nove cantine ripane, dislocate in locali tra i più caratteristici del centro storico. Un vera passeggiata tra le mura cittadine, nel Belvedere del Piceno, con i vini doc delle cantine: Le Caniette (postazione 1), Cantina Gozzana (p.2), La Fontursia (p.3), La Vite Maritata (p.4), Villa Grifoni (p.5), Perozzi Camillo ( p.6), Colli Ripani (p.7), Tenuta Cocci Grifoni (p.8), D’Angelo Bernardo (p.9). Da quest’anno anche l’opportunità di cenare con piatti tipici in altrettanti punti di ristoro: Piazza XX Settembre, Piazza Ascanio Condivi, Piazza Matteotti.

Scopo dichiarato della manifestazione è di valorizzare e promuovere il vino di Ripatransone, prodotto tipico per eccellenza di un territorio vocato alla vitivinicoltura, il più vitato del Piceno. Un vino d’eccellenza che sempre più viene apprezzato dai mercati nazionali ed esteri, dove riesce a reggere la concorrenza dei più antichi e rinomati vini italiani. Tutto questo grazie al lavoro sodo di tante aziende che, migliorando di anno in anno la qualità dei vigneti e della produzione vinicola, non hanno avuto paura di mettersi in gioco con propri marchi e bottiglie di pregio.
Per chi vuole unire, poi, i piaceri del palato a quelli dello spirito ecco l’apertura gratuita di tutti i musei cittadini: Museo Civico di Palazzo Bonomi, Museo Archeologico, Museo Civiltà Contadina ed Artigiana, Arte Sacra, Museo del Fischietto, Museo del Legno.
Gli altri appuntamenti sono inoltre previsti per il 21- 29 luglio e il 5 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 561 volte, 1 oggi)